mercoledì 16 gennaio 2019
di Icaro Sport   
lettura: 1 minuto
mer 29 mar 2017 12:01 ~ ultimo agg. 12:04
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il Poggio Berni impatta per 0-0 lo scontro diretto con il Rumagna, perdendo la ghiotta occasione di raggiungerlo al terzultimo posto in classifica.

“La partita di domenica è stata una gara equilibrata, giocata soprattutto a centrocampo – spiega Marco Grossi, difensore del Poggio Berni –. Nonostante le poche occasioni create, tutte e due le squadre hanno avuto la possibilità di segnare il gol del vantaggio. Purtroppo un punto serviva più al Rumagna che al Poggio Berni”.

Questo pareggio è stata l’ennesima occasione persa?
“Sì, abbiamo gettato via un’altra occasione per tenerci stretta la zona salvezza. La stagione risulterà positiva soltanto se, nelle ultime partite, riusciremo a recuperare qualche punto che ci permetterà di disputare i play out”.

Marco, cos’è mancato al Poggio Berni?
“Quello che non ci ha permesso di fare risultato in molte partite è stata la mancanza di cinismo di fronte alla porta avversaria. Non creiamo molte palle gol e quelle poche che creiamo, spesso e volentieri, non riusciamo a concretizzarle. Ovviamente non si tratta soltanto di un discorso legato al reparto offensivo, infatti, abbiamo sfruttato anche poco le palle inattive che ci capitavano, elemento fondamentale per sbloccare alcune gare equilibrate, come è stata quella con il Rumagna”.

Domenica sarà la volta del Miramare.
“La prossima con il Miramare sarà la prima di quattro finali, in cui dovremo scendere in campo per fare più punti possibili per la corsa salvezza. Purtroppo non dipende solo da noi, ma fino a quando la matematica non ci condannerà, abbiamo il dovere di provarci”.

Ufficio Stampa Poggio Berni

RISULTATI, CALENDARIO E CLASSIFICA DEL CAMPIONATO DI PRIMA CATEGORIA GIRONE H

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna