22 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Ricevuto pubblichiamo. Teddy, testimone di un sogno

Ricevuto pubblichiamo. Teddy, testimone di un sogno

in foto: da apg23.org

Elisabetta Garuti della Papa Giovanni XXIII, coordinatrice del progetto Rainbow, racconta la sue esperienza del “sogno” di Vittorio Tadei e della Teddy. Senza entrare nel merito della questione voucher sollevata dalla CGIL, la Garuti racconta come l’azienda utilizzi una parte importante dei suoi utili per progetti di solidarietà.


Testimone di un sogno

Sono rimasta molto stupita nel vedere la Teddy citata sui giornali come parte di un brutta sorpresa dalla CGL di Rimini. Sono stupita perché proprio da Rimini e da uno dei suoi grandi cittadini, Vittorio Tadei, è partito un sogno di cui, da più di trent’anni, sono testimone diretta: il sogno di una azienda capace di creare lavoro e occupazione in modo prestigioso, capace di fare utili e poi distribuirne una buona parte ai più poveri e abbandonati della terra non solo in Italia, ma anche in Zambia, Kenia, Tanzania, Burundi, Bolivia, Bangladesh, per citarne solo alcuni.

Questa azienda è stata al fianco di tanti progetti nei paesi più poveri non solo sostenendone l’azione, ma anche divulgandone le tematiche, facendoli conoscere all’interno dell’azienda, mandando dei propri dipendenti a visitare i progetti in loco. Con Vittorio Tadei e con la Teddy, c’è sempre stata una condivisione di fondo sul modo di portare l’aiuto a chi ha bisogno: dai il pesce, ma dai anche la rete, ed insegna loro a pescare” che significa “dai da mangiare agli affamati, ma cerca di aiutarli a diventare autosufficienti, in modo che non abbiano più bisogno di te e siano finalmente liberi dal dover chiedere la carità”.

Vent’anni anni fa, prima che io partissi per lo Zambia, Vittorio mi prese da parte, e mi disse “qualsiasi cosa pensate di fare per i bambini orfani dell’AIDS fatelo, che io vi sostengo”. E da allora così è stato.

E così è anche oggi.

Perché Vittorio ci lasciato nelle mani della sua famiglia, ma ancor di più: ha affidato i poveri alla Teddy e a tutte le persone che ci lavorano, perché è attraverso il loro lavoro che tanti piccoli potranno sperare in un futuro migliore.

Volevo dirlo, perché io questo sogno l’ho visto, l’ho vissuto di persona, lo so per certo, e mi piacerebbe che chi scrive qualsiasi cosa sulla Teddy la potesse conoscere come la conosco io, per poter, alla fine, raccontare le cose per quello che realmente sono.

Elisabetta Garuti

Coordinatrice Progetto Rainbow

Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII

Condivisione fra i Popoli

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454