giovedì 24 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.274 visite
mer 1 mar 2017 16:14 ~ ultimo agg. 2 mar 10:23
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.274
Print Friendly, PDF & Email

Un’indagine congiunta della Squadra Mobile di Rimini e dei Carabinieri della Compagnia di Novafeltria ha portato all’arresto, in Romania, di due latitanti dell’est ricercati per rapina, sequestro di persona e lesioni ai danni di una coppia di anziani riminesi.

I fatti risalgono al 14 novembre 2015 (vedi notizia) quando un gruppo di malviventi era entrato nella villa di due anziani coniugi a Marebello. Avevano sequestrato, picchiato e rapinato la coppia per un bottino dii 3000 euro. L’indagine iniziata dalla Squadra Mobile di Rimini ha visto il contributo dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Novafeltria che stavano indagando su una serie di furti in abitazione con un modus operandi simile a quello utilizzato dai rapinatori.
L’operazione, denominata “MOSU”, ha permesso agli investigatori di delineare la responsabilità nella vicenda dei due soggetti e di un altro complice ancora latitante. E’ stato emesso un mandato di arresto europeo sullabase del quale la polizia rumena ha fatto scattare le manette, su input degli investigatori italiani, appena i due hanno attraversato la frontiera tra Moldavia e Romania: si tratta di un 22enne rumeno, senza fissa dimora e di un 24enne moldavo, residente in Faenza, ma di fatto senza fissa dimora. I due saranno estradati in Italia dove risponderanno dei reati commessi mentre continuano le ricerche del terzo rapinatore.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna