martedì 15 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mer 15 mar 2017 12:45 ~ ultimo agg. 15:26
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Saranno recuperate a carico dei proprietari le spese per la demolizione delle opere abusive realizzate presso un immobile sito lungo la Consolare di San Marino.

La Giunta comunale ha infatti approvato la perizia con cui, oltre a quantificare in 12.500 euro circa il costo dell’intervento coattivo, si dà mandato alla Direzione Lavori pubblici di procedere direttamente alla demolizione delle opere abusive e al ripristino dei luoghi.

Si tratta di un fabbricato ad uso civile abitazione, costruito da murature laterali e copertura ad una falda inclinata per una superficie di mq 83,92; cinque tettoie di mq. 2,70, mq. 8,20, 2,88, 17,01 e 7,03; una pensilina in ondulina di mq. 2,81; una roulotte sprovvista di targa con una superficie complessiva di mq. 8,60; un garage sprovvisto di chiusura da un lato di mq. 16,92.

Tutte opere che l’esecutore degli abusi ha omesso di rimuovere nonostante l’ingiunzione formale da parte dei Controlli edilizi del Comune di Rimini.

Una mancata esecuzione volontaria dell’ordinanza di demolizione che comporterà l’esecuzione coattiva a cura del Comune dell’intervento di demolizione delle opere abusive e di ripristino dei luoghi, con accollo e successivo recupero delle relative spese a carico della parte privata responsabile dell’abuso.

 

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna