martedì 15 ottobre 2019
menu
In foto: un gruppo di referenti del comitato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 8 mar 2017 19:31 ~ ultimo agg. 22:57
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuta ieri sera nella sala di quartiere di via Bidente a Rimini un’affollata e accesa assemblea pubblica organizzata dal “supercomitato” contro il progetto delle microaree per le famiglie nomadi. Erano presenti, per la maggioranza, i consiglieri Piccari e Pasini. I cittadini hanno ribadito la loro contrarietà al progetto. E oggi il consigliere Zoccarato della Lega Nord commenta: “è stata la conferma che quello delle microaree è un progetto campato in aria, lacunoso, che forse vedrà la luce il prossimo aprile e che in ogni caso non tiene conto delle resistenze dei cittadini”.

Il capogruppo della lista Futura, Luca Pasini, questa mattina è intervenuto alla nostra trasmissione “Tempo reale”. Per dire che Amministrazione e consiglieri dovrebbero recitare un mea culpa per le lacune nella comunicazione progetto ma anche per ribadire che nulla è deciso. Non è vero che sono state deliberate somme ai nuclei per lasciare il campo, ribadisce: si tratta di contributi per l’abitabilità che potrebbero essere eventualmente destinati ai primi mesi di canone per famiglie che trovano sistemazioni alloggiative a canone calmierato o con privati. “E’ un lavoro complesso che deve mettere insieme anche l’attività di cinque uffici tecnici”, ricorda.

Su Facebook interviene Nicola Marcello di Forza Italia: “ho dimostrato la mia contrarietà sin dai primi di agosto . La mia avversione continuerà !! I cittadini non possono essere scavalcati !! Un modello che non ha funzionato a Carpi , a Modena e Pisa pensate che funzioni a Rimini ? Questo comportamento della Giunta tra altro sta creando una tensione sociale non degna di una città ospitale come Rimini”

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna