lunedì 23 settembre 2019
menu
In foto: un incontro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 11 mar 2017 20:48 ~ ultimo agg. 21:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Di fronte al ragazzo che di recente ha compiuto un gesto terribile con l’aiuto di “un amico”, il Vescovo di Rimini ha sentito il bisogno di scrivere ai cresimati e cresimandi di quest’anno. “Perdonatemi, ma al sentire la parola ‘amicizia’ usata in quel modo mi si è gelato il sangue. Credo sia importante dirci cosa vogliamo che sia l’amicizia, dircelo con sincerità e franchezza”.
È così tanto vero che: “Chi trova un amico trova un tesoro” che mons. Francesco Lambiasi ha un desiderio: “Vorrei che mi sentiste come vostro amico perché nel giorno della Cresima desidero portare voi e i vostri genitori ad incontrare Gesù”, Lui che per gli amici ha dato persino la vita.
Questi ed altri passaggi sono contenuti nella lettera personale che mons. Lambiasi ha inviato a tutti i cresimandi, nella quale il Vescovo di Rimini augura ai ragazzi e ai loro genitori amicizia, vera e incontenibile.
Il Vescovo lo ribadirà di persona in occasione dei quattro incontri programmati dall’Ufficio Catechistico Diocesano per coloro che si apprestano a ricevere (o hanno ricevuto) il Sacramento della Confermazione durante questo anno pastorale.

Il Vescovo incontrerà i ragazzi (circa 2.500) e i loro genitori in quattro appuntamenti. Dopo il Litorale Nord, la Zona pastorale Savignano e la Zona Pastorale San Giuliano, domenica 12 marzo toccherà al Vicariato Urbano.
Il terzo incontro è in programma domenica 19 marzo, per i Vicariati Valmarecchia, Coriano, e Zona pastorale Santarcangelo. Il quarto ed ultimo appuntamento è domenica 26 marzo con i Vicariati Litorale Sud e Morciano.
Il ritrovo è alle ore 15. I genitori dei cresimandi si ritroveranno in Cattedrale assieme al Vescovo, mentre i ragazzi si incontreranno in Sala Manzoni, seguiti dal direttore dell’Ufficio Catechistico diocesano don Daniele Giunchi, il quale li aiuterà a riflettere sull’icona evangelica del paralitico che – grazie agli amici – viene calato in barella giù dal tetto scoperchiato di una casa per incontrare ed essere da lui salvato. Il tema dell’amicizia verrà trattato da don Daniele e dalla sua équipe attraverso alcuni video, tra i quali anche i Coldplay di “Every Teardrop Is a Waterfall” e “Il guerriero” di Marco Mengoni.
Papà e mamme potranno ascoltare alcune testimonianze (una sposa e mamma, un giovane ex chitarrista con situazioni famigliari complesse che ha ritrovato il senso pieno della vita, ed ora “suona” con una famiglia numerosa), gustare assieme il video della ballerina e pittrice Simona Atzori (capace di fare un capolavoro della propria vitae anche senza le braccia) e la breve catechesi del Vescovo sul Kerigma, la “Buona Notizia” dell’amore gratuito di Cristo.

Genitori e figli si ritroveranno insieme con mons. Lambiasi in Cattedrale, per una preghiera conclusiva, ultimo atto dell’incontro che terminerà intorno alle ore 17.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna