mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Cagnacci "La conversione della Maddalena" 1650-1658
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 28 mar 2017 15:01 ~ ultimo agg. 15:15
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si celebra quest’anno il centenario della nascita di Giulio Turci, pittore e musicista nato nel 1917 e venuto a mancare 61 anni dopo.
Ancora una volta Santarcangelo accoglie la presenza di un artista che, cresciuto in questi luoghi, ha consegnato – si legge nella presentazione – nel tempo un suo particolare messaggio: la musica e la pittura, la pittura e la musica, ma anche la fotografia, il cinema, insomma uno sguardo che indaga e riconsegna attraverso una sensibilità originale nuove letture sempre attuali.

In questa circostanza dei cent’anni si è pensato che il ‘900, con i suoi turbamenti e inquietudini, potesse porsi a confronto con un secolo – il ‘600, secolo che vede la nascita del pittore santarcangiolese Guido Cagnacci – apparentemente così diverso e lontano per ideali e obiettivi, ma che riflette ed esprime già in quel tempo uno stesso anelito verso una bellezza e una luce che diventano consolazione.
Infatti “soltanto lo spazio del travaglio quotidiano chiede alla sua mente le trasfigurazioni della bellezza” (Filippo Enrico Gasparrini).

L’appuntamento in programma il 1° aprile prossimo alle ore 16 alla Rocca Malatestiana di Santarcangelo è per l’inaugurazione della mostra “Giulio Turci, Guido Cagnacci: LALUCE”: il grande dipinto di Guido Cagnacci “La conversione della Maddalena” gentilmente concesso dai Marchesi Guidi di Bagno e dieci opere di Giulio Turci di varie proprietà private, saranno vicini per sollecitare nuove riflessioni e risposte, poiché l’arte è tale quando continua a offrire interrogativi.

La mostra organizzata dall’Associazione Giulio Turci e dall’Associazione Sigismondo Malatesta, con la collaborazione e il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo, della Fondazione Culture Santarcangelo e del Museo Storico Archeologico di Santarcangelo, rimarrà aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18 dal 1 aprile al 9 aprile prossimo.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna