martedì 22 gennaio 2019
In foto: il prefetto Tramonti (Newsrimini.it)
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 2 minuti
mer 1 mar 2017 14:55 ~ ultimo agg. 2 mar 11:39
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

“Una realtà complessa e importante, con profondo senso civico e spirito di iniziativa”. Gabriella Tramonti, nuovo Prefetto di Rimini, è arrivata nella sua nuova sede solo ieri sera: di molte questioni è a conoscenza, anche perché a livello nazionale “Rimini è una zona ben nota”; un po’ di rassegna stampa se l’è fatta prima di arrivare. Le risposte ovviamente non possono arrivare subito, una alla volta le questioni saranno approfondite e affrontate. Ma una certezza il nuovo Prefetto la dà già, quella del massimo impegno: “Sono abituata a lavorare senza limiti di tempo”. Perchè a Rimini, anche se al momento non ha notizia di grandi emergenze, già di per sè “l’ordinario è impegnativo”.

il prefetto Tramonti

il prefetto Tramonti

Capitolo importante, il contrasto alle infiltrazioni malavitose, un campo nel quale la Tramonti ha maturato una lunga esperienza. Ha lavorato in comuni sciolti per mafia e in situazioni complesse. Il suo ultimo incarico è stato quella di Coordinatrice del Gruppo di Lavoro per la Legalità e la Sicurezza del Grande Progetto Pompei. Rimini è una realtù che ha gli anticorpi, tenendo ben presente che “La lotta alle infiltrazioni è anche un impegno cittadino”.

Sui profughi, a oggi accolti solo nel capoluogo, “bisognerà andare a ragionare con gli altri sindaci”. Con l’auspicio che le decisioni siano condivise e non calate dall’alto. La tramonti sa che c’è anche una questione nomadi aperta a Rimini. Sulla quale ragionare per trovare i canali di accoglienza, ma che “riguarda tutte le città. Ci sono realtà con numeri più alti di quelli di Rimini”.

Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna