martedì 22 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mar 28 mar 2017 12:47 ~ ultimo agg. 12:51
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il Gruppo Focchi, esperto in involucri di edifici, disegna un altro progetto di edilizia residenziale di lusso nella capitale inglese.

Si chiama Atlas Building ed è un nuovo progetto di Real Estate di 40 piani al 145 di City Road, progettato dallo studio internazionale Scott Brownrigg, caratterizzato da dodici pinne che sembrano sipari nel cielo di Londra con un cuore trasparente di vetro e un BREEAM rating “Excellent”.

«Stiamo lavorando molto bene nel Regno Unito. Il Made in Italy di qualità è molto apprezzato.  Un accordo intransigente sulla Brexit non servirebbe a nessuno.» Sottolinea Maurizio Focchi, AD del Gruppo Focchi, impresa nata a Rimini più di cento anni fa, nel 1914, che oggi lavora con 160 persone dipendenti a Rimini e 20 a Londra, e con un fatturato di 55 milioni di euro. «Non aiuterebbe l’economia britannica e neppure gli imprenditori stranieri come noi. Bisogna pensare a un futuro più ampio, che prenda in considerazione il mondo intero e che possa essere una nuova spinta energetica per le nuove generazioni. Speriamo di poter allargare gli orizzonti senza la paura di nuovi ostacoli normativi».

3_AtlasBuilding by Focchi_145 CityRoadIl nuovo Atlas Building avrà facciate più solide a est e ovest e facciate vetrate esposte a nord e a sud. «È come se queste pinne fossero state scostate da un lato per rivelare l’elemento vetrato» afferma Peter Griffiths, uno degli architetti del progetto «creando così un effetto di fronti contrastanti che fanno sentire la vita all’interno dell’edificio». La sostenibilità ambientale del progetto è garantita dalla progettazione dell’edificio che ottimizza l’energia grazie a una giusta forma, posizione e a ​un perfetto utilizzo del vetro. Tra le soluzioni energetiche innovative, come la riduzione di illuminazione artificiale, un alto livello di isolamento termico e l’utilizzo di una centrale di energia condivisa con un edificio adiacente. Un ombreggiamento naturale è fornito sul lato a sud mediante l’utilizzo di terrazze e balconi.

Il Gruppo Focchi lavora sulla scena internazionale con prestigiosi studi di architettura e progettazione. Negli anni l’azienda ha collaborato a importati progetti come la Torre Allianz Isozaki Maffei – CityLife di Milano; le residenze Libeskind CityLife Milano;  il nuovo complesso residenziale di lusso sulle “Riverwalk” a Londra firmato dal prestigioso studio britannico Stanton Williams Architects; la nuova Torre “Dollar Bay” nella City di Londra firmata da Ian Simpson Architects; il centro direzionale di Londra al 6 di Pancras Square in King’s Cross Central di Wilmotte & Associates; la sede della London Stock Exchange; i John Henry Brookes e Abercrombie Buildings della Brookes University di Oxford (RIBA Awards 2014) ideata dallo studio Design Engine; il Campus Einaudi dell’Università di Torino di Foster+Partners; il Kansai International Airport nella baia di Osaka, in Giappone, di Renzo Piano; il Nestlè Headquarters di Milano Assago dello Studio Park Associati; il nuovo complesso residenziale Owen Street Towers di Manchester; etc.

Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna