Dulca Santarcangelo-Giardini Margherita Bologna 78-72 d2ts

Giardini Margherita

in foto: Gli Angels possono festeggiare dopo due overtime

DULCA SANTARCANGELO-GIARDINI MARGHERITA BOLOGNA 78-72 d2ts

IL TABELLINO
DULCA SANTARCANGELO: Giuliani, Canini 2, Cunico 29, Fusco 7, Tomassini 4, Dini 7, Raffaelli 9, Tognacci 2, Pasini, Saponi 18, Mondin, Massaria. All. Bernardi.

GIARDINI MARGHERITA: Alaimo 23, Pancaldi 13, Florio 5, Marcelli 1, Ostapyuk, Bonesi 2, Pellegrinotti 2, Cataldo 9, Pierini 13, Vittori, Lambertini 5. All. Righi.

CRONACA E COMMENTO
Sai quando devi tirare fuori il carattere, gli attributi, il talento e l’energia? Sai quando ti ritrovi in una situazione che forse non avevi programmato e devi alzare l’asticella per superare l’ostacolo? Ecco quello è il momento di superare te stesso. Oltre le difficoltà. Oltre una squadra avversaria mai doma. Oltre a una situazione tecnica che permetteva poche soluzioni offensive e difensive. Tutto questo si è concretizzato in realtà in una sera, in una partita.
I Dulca Santarcangelo battono dopo 2 overtimes Giardini Margherita 78-72.

La gara. Una partita che fin dalla palla a due ha del tosto. Ritmi alti, punteggi bassi. Difese forti, attacchi sterili. Saponi da una parte a lottare a suon di sportellate in mezzo all’area. Alaimo a prendersi responsabilità importanti dall’altra, nonostante l’ottimo contenimento di Fusco, Cunico e compagnia.
I primi due quarti sono poco spettacolari, ma vivi fisicamente. Tanta intensità e Santarcangelo si vede in fretta in emergenza falli. Quattro per Dini, tre per Fusco e tre per Saponi a fine secondo quarto. Lunghi finiti e Tomassini a giocare da ala forte. Nell’altra metà di campo si distingue, nonostante tanti errori dalla lunga, Pancaldi che porta energia e vitalità al gioco bolognese. Ma un Cunico di portate clamorose spiattella due bombe che mettono a distanza di parziale sicurezza i Dulca a fine secondo parziale sul 32-25.

Inizio secondo tempo sempre dalle difese a farla da padrone. La zona eretta da Coach Righi costringe Santarcangelo a tanti tiri da fuori puntualmente sbagliati. Anche l’offensiva biancoblu non produce gli effetti sperati e i Dulca con Cunico e Saponi alla leadership si ritrova fino al +10, massimo vantaggio di tutta la gara.

Nell’ultimo quarto piano piano i Gardens recuperano punto su punto. Qualche errore di troppo in attacco, l’assenza di lunghi freschi causa falli e una ritrovata verve di Alaimo riporta sotto gli ospiti che agganciano e sorpassano. Negli ultimi due minuti è lotta Saponi contro Pierini. I due ingaggiano un duello ravvicinato che esalta le qualità offensive dell’uno e dell’altro. A 30 secondi dalla fine punteggio inchiodato sul 58-58. Ci provano prima i Dulca che però si fanno stoppare dall’ennesima ottima difesa, poi i Gardens, ma un’ottima recuperata gialloblu consente l’ultimo possesso con 1.8 secondi alla fine. Tiro della disperazione preso da Raffaelli da metà campo… Il secondo ferro dice no.

Primo overtime giocato a ritmi molto alti. Si cerca di correre parecchio. La squadra di Bernardi si affida a capitan Saponi, che spazza via ogni tipo di difensore sotto le plance. La squadra di Righi invece al suo talento più grande, Alaimo che prende sempre più fiducia col canestro. E dopo una bomba stupenda di Fusco che aveva fatto saltare per aria palazzetto e città, il giocatore bolognese si prende tutta la squadra sulle spale e risponde all’appello con una trila incredibile. A tre secondi alla fine la palla arriva nelle mani di Cunico che, raddoppiato, non riesce a trovare il varco giusto per il tiro. Secondo overtime!

E qui sale in cattedra tutta la squadra Angels. Saponi, Cunico e soprattutto Raffaelli, che decide di cambiare marcia e sparare due bombe che spezzano le gambe metaforicamente ai Giardini Margherita. Finisce 78-72 una partita che definire al cardiopalma è semplicemente riduttivo.

Una vittoria di cuore prima di tutto che spinge ancora più in vetta i Dulca, che salgono a 48 punti in classifica. Complimenti comunque a Giardini Margherita, che dopo un paio di brutte sconfitte, si è presentata al PalaSGR con una voglia matta di tornare a vincere.

Ora qualche giorno di riposo poi si riparte, perché questi ragazzi non mollano e non molleranno mai.

Cristian Tartaglia

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454