domenica 21 luglio 2019
menu
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 10 mar 2017 16:44 ~ ultimo agg. 14 mar 11:47
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Oggi Carmelina Fierro, la consigliera di parità della provincia di Rimini, figura che si occupa come pubblico ufficiale di casi segnalati da parte di lavoratrici, ha presentato la relazione dell’attività del 2016. In aumento i casi, e resta aperto il problema delle tante donne che lasciano il lavoro dopo la maternità.

Sono stati 37 i casi trattati dalla Consigliera di Parità nel 2016, otto in più dell’anno precedente e con la novità di due uomini. L’età media è di 39 anni, la fascia più interessata, il 48% dei casi, è quella tra i 30 e i 45 anni, quella in cui spesso le donne arrivano al secondo figlio. Il 38% ha più di 46 anni; il 14% tra i 19 e i 29. E nel 26% dei casi si tratta di persone con laurea.

Il 56% delle richieste alla consigliera è per discriminazione sul lavoro, ma c’è anche un 14% per molestie. Il 22% riguarda semplicemente la richiesta di informazioni.

Dei 37 casi, 27 si sono risolti con azioni positive e conciliazione; in quattro invece la conciliazione non c’è stata. In due casi c’è stata la valutazione di non discriminazione. Lo scorso anno c’è stato inoltre un importante successo. Il Tribunale ha dato ragione a una 30enne che, di rientro dalla maternità, si è ritrovata demansionata e in condizioni ritenute penalizzanti. A far riflettere sono anche le 264 dimissioni tutelate seguite, ovvero donne che nel primo anno di vita dei figli lasciano il lavoro perché non più conciliabile. Oltre all’attività di tutela, che potrebbe a breve estendersi anche ai tirocini, l’ufficio di consigliera promuove inziative di confronto, sensibilizzazione e formazione.

Consigliera di Parità Provincia di Rimini

Via Dario Campana 64

Tel 0541 – 716358

Email: cons.parita@provincia.rimini.it

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna