domenica 20 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.500 visite
mar 21 mar 2017 15:18 ~ ultimo agg. 22 mar 12:50
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.500
Print Friendly, PDF & Email

Ieri pomeriggio i Carabinieri di Rimini dopo un’indagine lampo, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 58enne, pluripregiudicato di origine partenopea, con l’accusa di possesso di documenti falsi validi per l’espatrio e tentata truffa aggravata.

L’uomo, distinto, ben vestito, ieri pomeriggio si è presentato presso una nota gioielleria del centro storico di Rimini e spacciandosi per rappresentante di orologi si è accordato con il proprietario per l’acquisto di quattro orologi di lusso, di varie marche, al prezzo di 350mila euro. All’atto del pagamento però, il gioielliere prima di ricevere gli assegni circolari emessi a suo favore da un istituto di credito al di fuori di questa provincia ha voluto controllare se i titoli erano coperti. Sebbene a quell’ora gli sportelli fossero sovraccaricati da richieste, qualcosa di strano è emerso. A questo punto sono intervenuti i militari allertati nel frattempo dal gioielliere. Il finto rappresentante, con tutta freddezza ha mostrato ai militari i suoi documenti (carta identità, codice fiscale) chesono risultati falsi come del resto i titoli presentati. L’uomo aveva apposto sul documento false generalità, di fantasia. I Carabinieri attraverso il sistema di foto-segnalamento sono riusciti ad identificare l’arrestato, tra l’altro già noto per analoghi episodi.

Oggi l’arrestato è stato presentato avanti al Giudice Monocratico ed in sede di giudizio direttissimo è stato condannato alle pena di 1 anno e mesi 8 da scontare ai domiciliari al suo paese di origine.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna