mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: l'ex Prefetto di Rimini Saladino
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.319 visite
mar 7 mar 2017 16:52 ~ ultimo agg. 31 mag 12:27
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.319
Print Friendly, PDF & Email

Con l’ipotesi di abuso d’ufficio sono stati rinviati a giudizio l’ex prefetto di Rimini, Vittorio Saladino – attualmente commissario straordinario del Comune di Fermo – l’ex vice prefetto Giuseppe Puzzo e l’ex vice comandante della polizia municipale di Riccione Fabio Franchini. A Saladino – riferisce l’Ansa –  è contestato l’indebito utilizzo di un dipendente della prefettura con mansione di ausiliario tecnico al quale in orario d’ufficio sarebbe stato chiesto di portare a spasso il cane, accompagnare prefetto e moglie a fare la spesa, “oltre a farlo fungere – scrivono gli inquirenti – da cameriere in occasione di incontri del prefetto con i vari ospiti, occasioni nelle quali il dipendente pubblico su richiesta preparava la sala di rappresentanza, bibite e il caffè”.

Per quanto riguarda la notizia dell’inchiesta su una multa, si tratta di una contravvenzione a seguito di un verbale del 6 luglio 2008 che non risulta annullata ma prescritta, con richiesta di archiviazione firmata da un ispettore della Polizia Municipale di Riccione e datata 29 luglio 2011. Per le disposizioni del codice della strada la multa doveva essere inviata, insieme al ricorso presentato, entro 60 giorni alla Prefettura e non dopo quasi due anni.

Il dottor Saladino specifica di non avere annullato o fatto annullare alcuna contravvenzione nè a parenti, amici o conoscenti, di non essere intervenuto o avere partecipato in alcun modo all’iter amministrativo relativo ad alcun verbale.

 

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna