sabato 16 febbraio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 31 mar 2017 17:15
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Se a Riccione la Tari segna un aumento del 4% e a Rimini dello 0,67, Coriano riesce ad evitare rincari per la Tassa Rifiuti. Un risultato, evidenzia l’assessore all’ambiente Morri, ottenuto nonostante l’aumento del 7,5% dei rifiuti urbani e assimilati prodotti nel 2016, gli adeguamenti tariffari approvati da Atersir e i costi dei nuovi Progetti di ampliamento del Porta a Porta e dei Progetti scolastici (con un investimento che incide per 18 euro ad abitante). A permettere il risultato sono stati sia la riscossione e i controlli più efficaci sia l’aumento della differenziata che ha portato minori costi di smaltimento dell’indifferenziato.
Confermate anche le esenzioni della Tassa sulle famiglie più deboli e su alcune categorie di aziende. Inoltre è stata introdotta una riduzione dell’80% della tariffa per i locali delle aziende allacciati ai servizi di rete ma non utilizzati ed è stato inserito il requisito che i proventi della raccolta del Centro Ambiente non vengano più riconosciuti come scontistica nella tariffa ma destinati a Progetti educativi.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna