sabato 19 gennaio 2019
di Icaro Sport   
lettura: 1 minuto
mer 8 mar 2017 13:14 ~ ultimo agg. 13:33
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il Poggio Berni si deve arrendere in casa del San Clemente.
I padroni di casa superano gli ospiti per 4-0.
L’undici guidato da mister Alessandro Fabbri crede ancora nella salvezza e non vuole assolutamente gettare la spugna prima del tempo.

La gara di domenica è stata equilibrata fino a quando non siamo riamasti in inferiorità numerica.– commenta Nicola Bargellini, capitano e centrocampista del Poggio Berni- Dopo il primo gol subito non siamo riusciti più a reagire e il San Clemente ha segnato altri tre gol.

Come giudica la stagione del Poggio Berni?
Sicuramente non è stata una stagione positiva. Sapevamo che la prima sarebbe stata dura, ma pensavamo che con l’entusiasmo che ci ha permesso di salire di categoria ci potesse aiutare a ottenere risultati migliori. L’obiettivo di inizio campionato era la salvezza ed è ancora raggiungibile, anche senza passare per i play out. Se, invece, dovessimo giocarceli, andremo ad affrontare i nostri avversari con il coltello tra i denti.

Quest’anno cosa ha funzionato e cosa no?
In tutte le stagioni ci sono cose che vanno meglio e altre peggio, è normale. Essendo, però, ancora in corsa per la salvezza, dobbiamo valutare il nostro cammino sino a qui molto positivo.

Cosa bisognerà fare per mantenere la categoria?
Dovremo rimanere concentrati fino alla fine, senza mollare niente e giocare una partita alla volta come se fosse una finale.”

Domenica vi troverete davanti il Real Miramare, come potrebbe andare a finire?
Andremo a giocare contro una delle migliori squadre del campionato che può contare su giocatori di grande esperienza e qualità. Noi, comunque, faremo la nostra gara, provando a fare risultato come abbiamo sempre cercato di fare fino ad ora.

Ufficio Stampa Poggio Berni

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna