mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.307 visite
lun 27 feb 2017 14:22 ~ ultimo agg. 19:30
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.307
Print Friendly, PDF & Email

In un casolare nelle campagne di Savignano sul Rubicone aveva allestito una fabbrica per produrre cannabis. La squadra Mobile della questura di Forlì-Cesena ha arrestato un cinese di 31 anni e un blitz ha permesso, dopo alcuni giorni di osservazione, di sequestrare 650 piantine suddivise in diverse stanze termoriscaldate e ventilate. Trovati anche 2 kg di marijuana già pronti per essere immessi nelle piazze di spaccio della provincia.
Il giovane aveva allestito una serra con un impianto elettrico composto da numerosi cavi elettrici scoperti e allacciati ad altrettanti contatori. Aveva poi bloccato ogni accesso dall’esterno: gli agenti hanno dovuto utilizzare martelli e vanghe per rimuovere gli ostacoli ed entrare nel casolare.
La scoperta è arrivata a seguito di un’attività della polizia era finalizzata alla verifica di eventuali edifici adibiti a officine di lavoro fuori dai centri urbani, spesso utilizzati da cinesi come veri e propri laboratori.

(Ansa)

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
di Maurizio Ceccarini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna