martedì 18 dicembre 2018
In foto: Gioenzo Renzi (Magnetofono 2.0)
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 1 minuto
ven 24 feb 2017 16:24 ~ ultimo agg. 25 feb 08:30
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Una seduta iniziata in modo elettrico, con le interrogazioni sui nomadi, ma a stemperare i toni alla fine ci ha pensato l’ironia di un veterano dei banchi del consiglio. Dopo l’approvazione del nuovo regolamento per gli alloggi Erp, Nella parte finale dei lavori il Consiglio ha respinto la mozione di Gioenzo Renzi sul ponte di Tiberio che chiedeva l’annullamento del progetto “Un mare lungo un miglio” e di attuare invece quello approvato nel 2012 dal Consiglio Comunale per il ripristino del flusso dal deviatore. In programma c’erano poi mozioni presentate da altri consiglieri che in quel momento erano però assenti. E’ toccato quindi di nuovo a Gioenzo Renzi con la mozione per chiedere il trasferimento della moschea da Borgo Marina. Il consigliere di Fratelli d’Italia ha chiesto di rinviare la discussione alla prossima seduta: “Visti i precedenti non vorrei farmi bocciare subito anche questa seconda mozione. Una bocciatura a seduta, non esageriamo, anche perché dopo vi chiedo troppo: di bocciare troppe cose in una volta. Con moderazione”.

Il presidente Donati ha apprezzato “la morigeratezza di Renzi” e la seduta è terminata.

Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna