martedì 16 luglio 2019
menu
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 14 dic 2016 11:53
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Quattro giovani fotografi riminesi raccontano con i loro scattispazi imbarazzanti, vuoti sconcertanti, deserti abbandonati e fuori dal tempo, spazi indecisi, luoghi in attesa di destinazione” come li chiama Giovanni Campagnoli nel testo “Riusiamo l’Italia. Da spazi vuoti a start up culturali e sociali”.

L’inaugurazione della mostra dal titolo “Rimini Riutilizzasi” è prevista venerdì 16 alle 18,30 al bar Lento di via Bertola alla presenza dell’architetto novarese Roberto Tognetti. Nella locandina dell’evento una delle colonie abbandonate. Resterà aperta fino al 24 dicembre. 

Sono tanti a Rimini spazi che sono diventati non luoghi, cattedrali nel deserto e che gli artisti Alessandro Costa, Ivan Ciappelloni, Ivana Rambaldi e Massimiliano Manduchi hanno voluto immortalare come  “un assaggio per ricordare l’opportunità e l’urgenza della rigenerazione urbana“.

Affianca la mostra una sessione amatoriale #RiminiStreetArtNove, nata dal contributo di oltre 500 scatti degli utenti Facebook e Instagram di Art.nov9, ideatore della mostra, curata da Ivana Rambaldi. La sera del 16 sarà anche l’occasione per premiare i partecipanti al Photo e all’Insta Contest.

L’evento di inaugurazione è organizzato da Art.nov9 in collaborazione con “Il Palloncino Rosso”, associazione riminese di promozione sociale.Tognetti il 17 sarà poi protagonista di un incontro, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Rimini, dal titolo “RIUTILIZZASI – L’architettura dei sogni

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna