giovedì 24 gennaio 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
dom 18 dic 2016 08:00 ~ ultimo agg. 17 dic 17:02
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nei primi nove mesi dell’anno (dati Istat) l’export in provincia di Rimini è cresciuto del 13,3% rispetto allo stesso periodo del 2015. Nell’ultimo trimestre si è quindi registrata una contrazione nella crescita che nei primi sei mesi del 2016 si era attestata al +16,2%.
In totale, da gennaio a settembre, le esportazioni riminesi hanno raggiunto quota 1.612.825.899 euro, circa 200milioni di euro in più dello scorso anno. L’import ha segnato invece una crescita dello 0,9% (a metà anno l’aumento era del 7,8), pari a 629.141,508 euro. Il saldo della bilancia commerciale è quindi ampiamente positivo (poco meno di un milione di euro). Per quanto riguarda i settori merceologici, la voce più importante è quella del tessile, abbigliamento con esportazioni per oltre mezzo milione di euro, seguito dalla fabbricazione di macchinari per quasi 400 milioni. Le destinazioni preferite sono all’interno dell’Unione Europea (oltre 800 milioni di euro, +11,7%). Al secondo posto c’è l’America a quota 300milioni (+38%).

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna