mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 2.282 visite
sab 3 dic 2016 12:38 ~ ultimo agg. 18:02
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 2.282
Print Friendly, PDF & Email

Era al volante di un mezzo pesante con semirimorchio dotato di un ingegnoso sistema che serviva a falsificare la registrazione dei tempi di guida regolati dal codice della strada.

Il fatto risale ad alcuni giorni fa quando una pattuglia della Polizia Stradale di Riccione, in transito di sera sulla statale Adriatica all’altezza di Rimini, incanalata nel normale flusso del traffico, si è trovata a seguire un camion per alcuni chilometri; ad un certo punto gli agenti, impegnati nel consueto servizio di vigilanza stradale, hanno deciso di fermarlo e procedere al suo controllo e hanno constatato che dall’esame del foglio di registrazione del cronotachigrafo il mezzo risultava appena partito.

foto-crono-1I successivi ed approfonditi accertamenti hanno permesso di scoprire un ingegnoso sistema che, grazie ad un semplice pulsante posto sul cruscotto, era sostanzialmente in grado di mandare in blocco il sistema di registrazione nonostante il camion fosse in movimento.

La condotta è stata sanzionata ed il conducente, oltre le contravvenzioni previste, verrà denunciato in stato di libertà per l’alterazione di uno strumento funzionale ed indispensabile alla sicurezza stradale.

Altre notizie
di Redazione
studente derubato a scuola

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna