martedì 22 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.334 visite
gio 8 dic 2016 18:25 ~ ultimo agg. 9 dic 10:59
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.334
Print Friendly, PDF & Email

E’ stata condannata a quattro anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici, la 52enne commercialista riminese Roberta Melucci, finita agli arresti domiciliari nel 2014, per i reati di peculato e falso ideologico, compiuti mentre era curatore fallimentare di due aziende. Aveva sottratto nell’ambito delle due procedure importanti somme di denaro. Per la donna il pubblico ministero aveva chiesto 8 anni. La commercialista ha deciso di ricorrere all’appello.

A far partire l’indagine, nel 2014, era stata una denuncia della stessa Melucci che aveva lamentato un furto nel quale, tra le altre cose, sarebbe stato rubato anche il libretto bancario relativo ad uno dei due fallimenti. Proprio nello stesso periodo le erano stati chiesti da un giudice i documenti relativi al fascicolo.

Altre notizie
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna