martedì 15 ottobre 2019
menu
In foto: la sede di via Di MEzzo
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
gio 1 dic 2016 10:13 ~ ultimo agg. 2 dic 11:11
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nel suo primo anno col nuovo assetto dopo l’unificazione, (entrata ufficialmente in vigore ad aprile) l’Asp Valloni Marecchia chiude il bilancio di previsione 2016 con una perdita di esercizio di 67.378 euro al netto delle imposte (il risultato prima delle imposte è di 157.819 euro di attivo). Ma prendendo in considerazione le condizioni di partenza, con una previsione iniziale di perdita dell’Asp Valmarecchia di 140mila euro che proiettati nei nove mesi della nuova Asp diventavano 89.800, si registra quindi un recupero di 22mila euro.

Il bilancio preventivo pluriennale 2016-18 prevede di arrivare al pareggio con chiusure in leggero attivo nei prossimi due anni (229 euro per il 2017, 288 per il 2018). Le proposte di bilancio sono state approvate dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 25 novembre, ora toccherà all’assemblea dei soci. “Perdite che non spaventano. Anzi, grazie alle sinergie programmate e messe in atto con la fusione, per la quale tra l’altro vanno considerati anche costi non programmati, c’è già un importante risparmio”, spiega il vicepresidente dell’ASP Alberto Pietrelli.

I documenti del bilancio.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna