mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 1 dic 2016 16:41 ~ ultimo agg. 17:59
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Continuano i servizi di prevenzione e contrasto al crimine da parte della Squadra Volanti della Questura di Rimini. Le attività, iniziate nel primo pomeriggio di mercoledì, sono andate avanti anche questa mattina, con l’impiego di dieci equipaggi dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso Pubblico che hanno concentrato l’attività principalmente nelle zone di San Giuliano, Piazzale Cesare Battisti e Piazza Marvelli.

Verso le 17 di ieri in via Matteotti, in zona San Giuliano, è stato avvistato un giovane imboccare le scale che conducono sul lungo fiume Marecchia e nascondersi proprio sotto i gradini. Il giovane è stato poi raggiunto da altri due ragazzi. Il terzetto è stato avvicinato dagli agenti, che si erano appostati. Il sospetto ha cercato di nascondere un involucro in una fessura del muretto del lungo fiume, ma i poliziotti hanno recuperato il pacchetto di carta stagnola, all’interno del quale erano contenuti otto grammi di eroina suddivisi in altrettante dosi. Appurato che l’intervento aveva interrotto una compravendita di droga, il giovane che aveva insospettito gli agenti con i suoi movimenti, un 29enne di origine tunisina, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato processato per direttissima questa mattina.

Questa mattina è stata trovata, in una struttura ricettiva nei pressi di Piazza Marvelli, una 28enne di origine ceca destinataria di un provvedimento di custodia cautelare in carcere disposto dal Tribunale di Rimini in aggravamento delle misure coercitive del divieto di dimora nella provincia di Rimini, Pesaro, Ravenna e Forlì. La donna era soggetta anche all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, dopo essere stata fermata per tre volte a Rimini in compagnia di pregiudicati ed in possesso di sostanza stupefacente, ma aveva ripetutamente disatteso la disposizione del Tribunale. La donna è stata associata presso la Casa Circondariale di Forlì.

Nel corso dell’attività sono state controllate complessivamente 104 persone e 68 automezzi.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna