lunedì 9 dicembre 2019
menu
Cronaca Provincia

Adescati su facebook con la scusa di un lavoro da barista. Indagato 37enne

In foto: Repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto Visualizzazioni 1.892 visite
mer 14 dic 2016 08:52 ~ ultimo agg. 18:19
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.892
Print Friendly, PDF & Email

Un 37enne riminese è indagato per violenza sessuale dopo aver adescato un paio di giovani su Facebook offrendo lavoro come barista. L’uomo a metà novembre ha pubblicato un post dicendo di essere titolare di un locale e di cercare dipendenti. Al giovane di 20 anni che ha risposto all’annuncio ha poi chiesto un incontro nel quale gli ha spiegato che prima di ottenere il lavoro avrebbe dovuto seguire un corso per imparare a preparare cocktail e stuzzichini. A tenerlo, con visite a domicilio a casa dell’aspirante barista, lo stesso 37enne. Solo che durante gli incontri il futuro datore di lavoro si lasciava andare a gesti fin troppo affettuosi fino ad arrivare a baci e carezze. Tanto da essere cacciato di casa dal 20enne che poi ha prima fatto partire l’allarme su facebook e poi sporto denuncia ai carabinieri. A carico del 37enne risulta essercene anche un’altra: un altro giovane che stava per cadere in trappola ma è stato dissuaso proprio dall’allarme lanciato dalla prima vittima.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna