Volley A2 femminile. Entu Olbia-Battistelli San Giovanni in M. 3-2

Entu Olbia-Battistelli San Giovanni

in foto: (archivio)

ENTU OLBIA-BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO 3-2 (22-25, 25- 22, 25-27, 25- 20, 20-18)

TABELLINI
BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO – ALLENATORE: RICCARDO MARCHESI: Battistoni 1, Agostinetto 12, Moretto 7, Giuliodori 7, Vyazovik 19, Saguatti 24, Lanzini lib., Angelini 3, Boccioletti 0, Tallevi 3, Rynk 0, Sgherza n.e.

Muri: 10
Battute vincenti: 1
Battute sbagliate: 18
Errori: 41

ENTU OLBIA – ALLENATORE: GIUSEPPE DAVIDE GALLI: Carraro 6, Trevisan n.e., Bateman 0, Formenti 0, Mabilo 8, Maggipinto (lib.), Villani 28, Tangini 8, Whitaker 0, Angelina 17, Radonjic 9, Iannone 0.

Muri: 11
Battute vincenti: 3
Battute sbagliate: 16
Errori: 38

CRONACA E COMMENTO
Dopo due sconfitte consecutive – l’ultima delle quali piuttosto sorprendente in quanto giunta tra le mura amiche contro il fanalino di coda Mondovì – la Battistelli non riesce ad invertire la tendenza delle ultime settimane e subisce una sconfitta che lascia l’amaro in bocca soprattutto in quanto giunta al termine di un match combattutissimo terminato al quinto set.

Nella settima giornata di andata del campionato di pallavolo femminile di serie A2 le marignanesi escono sconfitte dallo scontro diretto con la Entu Olbia al termine di una delle trasferte più lunghe della stagione. Nel palazzetto dello sport dello splendido GeoVillage, la Battistelli conduce per ben due volte nel computo dei set, ma si fa rimontare e nel rush finale del tie-break conclusivo sono le sarde a segnare a muro i due punti decisivi per la vittoria finale.

LA CRONACA
I due allenatori scendono in campo con gli abituali sestetti titolari. Marchesi schiera Battistoni in cabina di regia con Agostinetto opposta, Giuliodori e Moretto al centro, Saguatti e Vyazovik schiacciatrici con Lanzini libero.

Galli – avversario della Battistelli nella passata stagione prima alla guida del Riviera Volley Rimini e poi della
top Quality San Giustino – risponde con la diagonale palleggiatore/opposto formata da Carraro e Radonjic, le centrali Mabilo e Tangini, le schiacciatrici Villani ed Angelina, ed il libero Maggipinto.

L’inizio del match è tutto di marca Battistelli. Nonostante capitan Saguatti fatichi ad entrare subito in partita, è una ottima prestazione di squadra – impreziosita da alcune giocate in particolare di Vyazovik ed Agostinetto – a permettere alle ospiti di arrivare a condurre anche per 12-6. Olbia tenta un paio di volte di rientrare in partita, ma la Battistelli non mostra cedimenti o punti deboli e, anche se con qualche affanno finale, chiude il parziale sul punteggio di 25-22.

Nel secondo set si rivede un film già visto nelle ultime prestazioni della Battistelli con le marignanesi che non riescono a dare continuità all’ottima prestazione del set precedente e vanno subito sotto nel punteggio. Le isolane, sospinte dalla straripante coppia di schiacciatrici Villani e Angelina, mettono in seria difficoltà il sistema muro-difesa delle romagnole. Pur non allontanandosi mai troppo nel punteggio, le marignanesi non riescono ad agguantare le avversarie e sprecano qualche occasione di troppo per rientrare pienamente nel set (cosa peraltro già accaduta nell’ultima sfortunata sfida con Mondovì). In questo modo, i tre punti di svantaggio ad inizio set (5-8) rimangono tali anche a metà (13-16 e 18-21) ed al termine (22-25) del secondo parziale.

Per larga parte del terzo set la Battistelli sembra in balia delle avversarie che scattano subito in vantaggio (10-6). Il doppio cambio operato da coach Marchesi con l’ingresso di Rynk e Tallevi al posto di Battistoni ed Agostinetto non sortisce gli effetti sperati e le romagnole si ritrovano ben presto con uno svantaggio di sette punti (15-22) che sembra il prologo di una rapida conclusione del parziale. Ma è proprio quando si trova con le spalle al muro che la Battistelli – sospinta in questa occasione in particolare da Saguatti e Vyazovik – trova le energie necessarie per impensierire qualsiasi avversaria di questo campionato. Dopo un iniziale recupero sul 20-22, quando tutto sembra ormai perduto – le sarde si ritrovano infatti con un rassicurante vantaggio di tre punti sul 24-21 – le ragazze di coach Marchesi compiono un autentico capolavoro annullando ben quattro set-point e chiudendo autoritariamente alla prima occasione sul punteggio finale di 27-25.

È nel quarto set che si rivedono i principali difetti della Battistelli di questo inizio stagione. La partenza è promettente (8-6 per le marignanesi) ma purtroppo si tratta solo di una illusione, in quanto le ragazze di coach Marchesi peccano del cinismo che sarebbe necessario per riportare in Romagna l’intera posta in palio. Al contrario, invece di subire il contraccolpo psicologico per la rocambolesca sconfitta subita nel set precedente, Olbia riprende in mano le redini dell’incontro ed infligge alla Battistelli un 25-20 finale che non ammette grandi repliche.

Il quinto set regala ai pur pochi spettatori del GeoVillage emozioni incredibili. Scatta meglio la Battistelli che, trascinata da una scatenata Saguatti (per lei 8 punti nel parziale), si porta a condurre per 5-2 e rimane in vantaggio fino al cambio campo sul 8-6. Una volta raggiunta la parità da parte delle sarde, le due squadre si alternano al comando del set fino a quando Olbia non riesce a realizzare il break che la porta al doppio match-point sul 14-12. Annullata la prima palla match, entra in battuta Boccioletti che con una difesa prodigiosa consente a capitan Saguatti di portare il set alla lotteria dei vantaggi. Fino al 17-17 sono sempre le padrone di casa ad avere a proprio favore la palla per chiudere il match. La Battistelli ne annulla ben cinque e ne conquista una sola a proprio favore sul punteggio di 18-17. Purtroppo l’errore in battuta di Moretto ed i successivi due muri vincenti di Tangini su Angelini prima ed Agostinetto poi consegnano il set e la vittoria finale alla Entu Olbia condannando la Battistelli ad una amara sconfitta.

Nel prossimo turno il calendario riserverà alla Battistelli la seconda trasferta consecutiva di questo scorcio di campionato e lo scontro diretto in chiave salvezza contro il Fenera Chieri, che insegue le marignanesi con un solo punto di ritardo in classifica.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454