18 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

“Siamo i Pablo Escobar della zona”. Aggrediscono titolare bar, fermati tre ragazzi

CronacaRimini

25 novembre 2016, 15:09

"Siamo i Pablo Escobar della zona". Aggrediscono titolare bar, fermati tre ragazzi

in foto: repertorio

Questa mattina intorno alle 5.30 la Polizia è intervenuta in un bar dove il gestore era stato minacciato e aggredito da alcuni ragazzi che già visibilmente in stato di alterazione alcolica hanno preteso bevande alcoliche, passando alle vie di fatto dopo il rifiuto dell’esercente.

I tre ragazzi, in particolare hanno minacciato il gestore e alcuni avventori – riferisce la Polizia – proferendo frasi come “noi siamo i Pablo Escobar della zona, noi tiriamo la cocaina proprio davanti ate, diamo fuoco al bar, tagliamo la testa a te e ai tuoi dipendenti”. Per poi passare a calci e pugni.

La Volante immediatamente intervenuta sul posto dopo aver acquisito le dichiarazioni ha iniziato la ricerca dei tre ragazzi: dopo pochi minuti i poliziotti hanno individuato nei pressi della Questura tre soggetti rispondenti alla descrizione. Sottoposti a controllo i due più adulti subito si mostravano spazientiti al controllo hanno iniziato a proferire frasi incoerenti affermando pure di essere stati in quel bar dove avevano speso 100 euro di alcolici.

Il più giovane dei due adulti, in particolare, ha iniziato ad inveire verbalmente in modo oltraggioso contro gli operatori, rifiutando di declinare le proprie generalità e rifiutando di salire a bordo dell’auto di servizio che doveva portarlo in Questura per i controlli.

Solo con l’arrivo di altri equipaggi impegnati sul territorio è stato bloccato in sicurezza il ragazzo violento, il quale ha cominciato a opporre forza colpendo in più occasioni con i gomiti e con calci e pugni, gli operatori al viso, alla spalla e alle costole

I tre sono stati condotti presso gli Uffici della Questura. Uno, nato a Mantova nel 1997 e già noto alle forze dell’ordine – è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, un altro è stato denunciato per minacce gravi, mentre il più piccolo, minorenne, risultato estraneo ai fatti secondo le dichiarazioni acquisite è stato affidato secondo la vigente normativa.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454