martedì 18 dicembre 2018
di Redazione   
lettura: 2 minuti 2.204 visite
sab 26 nov 2016 18:26 ~ ultimo agg. 27 nov 14:33
Print Friendly, PDF & Email
2 min 2.204
Print Friendly, PDF & Email

Con una settimana di anticipo rispetto a Rimini, nel pomeriggio Riccione ha acceso il Natale con l’inaugurazione della pista di ghiaccio in viale Ceccarini. Per il terzo anno, fino a metà gennaio, il salotto della città ospiterà il villaggio natalizio. Una delle novità riguarda proprio la pista che si chiamerà SIC58 riccione-on-iceOn Ice e sarà dedicata a Marco Simoncelli. Tutto il ricavato dell’iniziativa, al netto delle spese, sarà devoluto alla Onlus impegnata nella ristrutturazione di Casa Santa Marta a Sant’Andrea in Besanigo che sarà destinata a centro diurno specializzato per disabili. Presente all’inaugurazione anche il papà di Marco, Paolo, visibilmente commosso. La pista si poi è accesa con la sfilata dei pattinatori delle scuole di Riccione e San Marino che, sventolando le bandiere del SIC, hanno aperto ufficialmente la stagione delle pattinate sul ghiaccio.

Nei prossimi giorni saranno poi completati gli altri allestimenti.

Primo taglio del nastro natalizio dell’anno per l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini che ha spiegato come quello del Natale sia ormai un vero prodotto turistico con molti alberghi aperti in riviera per le festività.

yetiNel suo intervento il sindaco Renata Tosi ha anche risposto alle critiche sull’enorme peluche dello Yeti posizionato davanti alla fontana di Tonino Guerra: sarà itinerante e non resterà fisso in piazzale Roma.

Sul Natale riccionese arrivano intanto le critiche di Cna e Confesercenti che parlano di scarsa trasparenza da parte dell’amministrazione e contestano l’affidamento dell’evento a comitati nati da poco, l’eccessivo numero di casette e igloo per il commercio e la scarsa chiarezza sull’agenzia che gestisce l’evento.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna