giovedì 17 gennaio 2019
In foto: i Carabinieri sul posto (Adriapress)
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mer 16 nov 2016 16:20 ~ ultimo agg. 19:04
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini hanno arrestato il 32enne Marco Dovadola Cerchiari, originario di Lugo (RA), e Salvatore Cannistraci, originario della provincia di Catania, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei giorni scorsi dal G.I.P del Tribunale di Rimini.

I due, dalle risultanze investigative, sono ritenuti responsabili, in concorso morale e materiale, rispettivamente Cannistracci quale mandante e Cerchiari quale esecutore materiale, della rapina commessa il 21 luglio scorso, ai danni del negozio “Tigotá” in via Flaminia. Cerchiari si era introdotto all’interno dell’attività commerciale con il volto travisato ed armato di pistola semiautomatica obbligando la cassiera a consegnare l’incasso di 400 euro.

Dopo l’arresto i due sono stati accompagnati rispettivamente al carcere di Rimini e Piacenza.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna