giovedì 17 ottobre 2019
menu
Cronaca Santarcangelo

Maria Pia non ha segni di violenza. Chiamata medico legale del caso Kercher

In foto: Maria Pia Galanti
di Lucia Renati   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.436 visite
mer 23 nov 2016 09:54 ~ ultimo agg. 15:39
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.436
Print Friendly, PDF & Email

Il medico legale Vincenza Liviero (si è occupata del caso di Meredith Kercher)  ha analizzato il cadavere di Mariapia Galanti, la ragazza di diciannove anni trovata morta il 24 ottobre scorso in un container della stazione ferroviaria di Santarcangelo. Non ci sarebbero segni sul corpo tali da far pensare ad una morte violenta. Il che escluderebbe l’ipotesi di omicidio.

Malore, overdose? Il magrebino che la ragazza frequentava  nell’ultimo periodo (che ha riconosciuto gli oggetti e gli abiti addosso a Maria Pia),  è stato sentito dai poliziotti poi è tornato in Marocco, un viaggio che sembra fosse già stato programmato.  Gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Paolo Gengarelli, hanno il sospetto che, al momento della morte, Maria Pia non fosse sola e che dentro il container ci sia entrata con qualcuno. Forse non è stata uccisa, ma potrebbe avere avuto bisogno di un aiuto che non le è stato dato.

Gli accertamenti tecnici dei medici avrebbero concluso che la 19enne di Misano è deceduta tra il 5 e il 14 settembre scorso, la ragazza potrebbe essere morta il giorno dopo la telefonata ai genitori, il 4 settembre.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna