martedì 22 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 19 nov 2016 18:07 ~ ultimo agg. 20 nov 14:42
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta questa mattina alla sala dei portici delle Celle l’assemblea pubblica promossa dal gruppo “Giù le mani dalle scuole di Rimini”, nato per contrastare il progetto del Comune di Rimini di esternalizzare parte dei servizi scolastici. Confermata l’intenzione di andare avanti col ricorso al Tar, seppur senza illusioni di facili vittorie. Davanti a una platea di maestre e genitori sono intervenute anche educatrici precarie e portavoce di altre esperienze come quella di Bologna, dove l’amministrazione è stata spinta a rivedere un progetto simile. Nel dibattito, oltre a lamentare ancora una volta come la scelta dell’Amministrazione non sia stata condivisa, si è parlato anche delle ricadute che si temono per la qualità del servizio.

Presenti anche l’avvocato Matteo Urbinati, che è entrato nel merito del ricorso e Giuseppina Morolli della Uil di Rimini.  In sala, oltre a spazi per i bambini, è stata allestita anche una piccola mostra con i progetti didattici realizzati dai collettivi comunali.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna