Dal 24 al 26 novembre a Rimini la 3a edizione della Deaf Volleyball Champions League

Deaf Volleyball Champions League

in foto: Foto di gruppo a fine conferenza stampa

Si apre il sipario per la terza edizione della Deaf Volleyball Champions League, il campionato Europeo – riservato ai club – di volley per non udenti che terrà banco a Rimini da giovedì a sabato prossimi.

Oggi, nella Sala Giunta della Residenza Municipale, è stata ufficialmente presentata questa bella manifestazione di respiro Europeo, nella quale si potrà assistere ad un volley di ottimo livello ed una bella esperienza di sport inclusivo e di grande valenza sociale.

L’assessore allo sport del Comune di Rimini, Gianluca Brasini, ha sottolineato: “Mi fa piacere presentare questo evento che abbiamo voluto fortemente nella nostra città, una manifestazione che nasce ancora una volta dalla collaborazione storica con Esatour Sport Events e che unisce sport ed inclusione. Questo perché lo sport è sicuramente il miglior veicolo per l’inclusione delle persone diversamente abili, per renderle partecipi a pieno titolo. Nel corso delle Olimpiadi ci occupiamo di sport minori, così come nelle Paralimpiadi seguiamo gli atleti diversamente abili. Sono come delle parentesi, invece davanti ai nostri occhi ci dobbiamo proporre l’obiettivo di occuparci 365 giorni l’anno di atleti con disabilità. Noi abbiamo dedicato a questo evento – ha concluso Brasini – tre impianti cittadini, il palasport Flaminio, la palestra Carim ed il Palabriolini. Rimini si conferma città dello sport ed il primo distretto sportivo-turistico italiano, secondo i dati forniti dal Sole 24 Ore”.

Caloroso anche il saluto di Rodolfo Zavatta, presidente del Coni Provinciale: “Vorrei ringraziare Esatour per i tanti eventi sportivi che porta a Rimini, il Coni è sempre aperto a queste manifestazioni. Vorrei solo ricordare il corso per istruttori diversamente abili che organizziamo”.

Si è entrati nel vivo della Champions di volley con Tommaso Graziosi, presidente del Comitato Organizzatore: “Grazie al Comune di Rimini e grazie al Coni per il supporto ricevuto. Stiamo lavorando intensamente per la crescita del movimento degli atleti sordi, ritengo che questa sia una bella opportunità”.

Massimiliano Bucca, team manager e consigliere nazionale della Federazione Sport Sordi Italia ha sottolineato: “Porto i saluti del presidente della Federazione, Guido Zanecchia. Siamo alla terza edizione della manifestazione, è stata la nostra Federazione ad organizzare la prima edizione in Italia, a Pesaro. Siamo arrivati a 14 squadre ed è una manifestazione in continuo sviluppo. Per noi è importante avere come partner il Comune di Rimini ed il Coni, da soli non possiamo crescere. Non ci sarà solo sport, ma sarà anche una rassegna di rilevante interesse sotto il profilo turistico e sociale. Protagonista sarà lo sport ad altissimo livello, alcuni dei nostri atleti partecipano alle Olimpiadi degli atleti udenti. Ma lo sport è anche l’occasione per una crescita sociale, per pensieri più aperti. I sordi, come tutti i cittadini, non hanno bisogno di pietismo, ma di avere solo le opportunità per la loro crescita”.

Marco Batresi, consigliere regionale, ha ribadito: “Per noi questa è una grande opportunità. I non udenti vivono un handicap invisibile, abbiamo grandi difficoltà a livello sportivo, per questo abbiamo bisogno di lavorare con gli udenti per cercare di creare inclusione. Pensiamo spesso a come abbattere le barriere architettoniche, i sordi hanno invece bisogno di abbattere le barriere della comunicazione, abbiamo bisogno di interpreti”.

Marco Cadeddu, responsabile di Esatour Sportevents si è soffermato sul lato organizzativo: “Grazie all’assessore Brasini per la squisita ospitalità. La Champions League è giunta alla terza edizione, la prima si è svolta a Pesaro, la seconda a Bruges, ora siamo a Rimini, nella splendida Riviera. Saranno protagoniste 14 squadre, 8 maschili e 6 femminili, tutte squadre che hanno vinto i loro campionati nazionali. Nello specifico tre formazioni ucraine, tre russe, una francese, una belga, due italiane (Brescia e Latina, ndr.), una turca ed una polacca. Si profilano tre giorni a pieno ritmo, si parte giovedì alle 9, sabato alle 17 la finale per il primo e secondo posto al Flaminio. Da non perdere la cerimonia di inaugurazione in programma giovedì alle 19 con Andrea Lucchetta, un grande campione del volley italiano, ora commentatore su Sky”.

La cerimonia ufficiale di presentazione al Palasport Flaminio sarà in effetti un grande spettacolo, con protagonisti anche gli Sbandieratori di Faenza.

Una manifestazione che coinvolge 200 persone tra atleti accompagnatori e dirigenti. Le partite di qualificazione si svolgeranno giovedì e venerdì al Flaminio, Palestra Carim e Palabriolini, sabato pomeriggio le finalissime al Flaminio con premiazioni.

 

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454