venerdì 18 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
lun 28 nov 2016 13:57 ~ ultimo agg. 14:08
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I militari della Stazione dei Carabinieri di Gambettola, nell’ambito di controlli disposti soprattutto a seguito dei numerosi furti di rame avvenuti negli ultimi tempi, hanno denunciato in stato di libertà una coppia originaria del napoletano e residente a Bellaria per i reati di trasporto di rifiuti non pericolosi in assenza della prescritta autorizzazione ed iscrizione all’albo dei gestori ambientali e ricettazione in concorso.

I due, identificati nella serata di giovedì a bordo di una Renault Clio mentre si aggiravano con fare sospetto nel centro di Gambettola, sono stati sottoposti a perquisizione personale e veicolare sono stati trovati in possesso di 118 kg di rame (matasse probabilmente utilizzate nelle cabine elettriche o comunque in aziende, non però rame utilizzato dalle FF.SS. o dall’Enel), di cui non erano in grado di giustificarne la provenienza, ed in assenza della prescritta autorizzazione ed iscrizione all’albo dei gestori ambientali. L’intenzione dei due era presumibilmente quella di vendere il rame a qualche ditta di rottamazione della zona. Il rame è stato posto sotto sequestro penale ed è stato richiesto il sequestro preventivo dell’auto utilizzata per il trasporto al fine della confisca.

Altre notizie
di Redazione
di Andrea Polazzi
Notizie correlate
di Redazione
di Silvia Sanchini
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna