giovedì 24 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 6 ott 2016 14:16 ~ ultimo agg. 14:46
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Erano mesi che un uomo, un 28enne originario dell’isola di Capo Verde, molestava ripetutamente ed in maniera pesante la ex fidanzata, nella speranza di riallacciare la relazione sentimentale interrotta; la donna, una giovane riminese, stanca ed impaurita dal comportamento sempre più ossessivo dell’uomo – minacciava di suicidarsi, fingeva improvvisi malori, effettuava continui appostamenti sotto casa e presso il lavoro, minacciava i suoi amici, le inviava centinaia di messaggi telefonici ad ogni ora del giorno e della notte. La donna si è infine rivolta alle forze dell’ordine e proprio ieri personale della Polizia di Stato – Squadra Mobile – e del Corpo Forestale dello Stato si sono presentati presso l’abitazione del giovane per notificargli un’Ordinanza emessa dal Tribunale di Rimini che gli impone il divieto di avvicinarsi a meno di 500 metri dall’abitazione della ragazza, del suo luogo di lavoro e di tutti quei luoghi che lei abitualmente frequenta.

Il Questore Improta ricorda la necessità che le vittime di comportamenti possessivi o violenti, ma anche chi di tali comportamenti è a conoscenza, contattino immediatamente le forze dell’Ordine che dispongono degli strumenti operativi e giuridici a contrasto: ammonimento, accoglienza in una struttura protetta, divieto di avvicinamento, arresto.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna