Anche i Ragazzi Falcons guadagnano la finale di Coppa Regione (gallery)

Coppa Regione

in foto: Belletti sul monte (Foto di Filippo Sormani Ravenna Baseball)

Sì è giocato domenica 2 ottobre, sul sempre affascinante diamante del parco Marecchia di Villa Verucchio, il concentramento di finale della zona Emilia Romagna Est (Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna), valevole per l’accesso alla finalissima della Coppa Regione Emilia Romagna del 16 ottobre, cui parteciperanno anche le vincenti delle zone centro (province di Bologna, Modena e Ferrara) e ovest (Parma, Piacenza e Reggio Emilia). In campo San Marino, Torre Pedrera Falcons e Alligatori Ravenna, primi classificati dei rispettivi gironi.

I Falcons arrivano a questa finale zonale imbattuti, avendo raccolto due vittorie su altrettanti incontri nel gironcino di qualificazione giocato a settembre parallelamente ai play off nazionali, che li hanno visti conquistare per il terzo anno consecutivo il titolo di Campioni d’Italia e conseguentemente lo scudetto. Sul loro camminino avevano incontrato per primo, la settimana precedente la finale scudetto, lo Junior Rimini, superato per 8 a 2 con la staffetta Ravegnani-Tognolo-Magnani risultata vincente con ben 12 eliminazioni al piatto all’attivo e l’attacco che ha sfruttato al meglio le sole 6 valide colpite. E la settimana successiva il tricolore, non paghi, avevano affrontato il Rimini 86 superato 8 a 1 con una buona prova del monte (10 K e un solo punto) e dell’attacco (7 valide), e schierando una difesa “insolita”.

I Falcons arrivano al concentramento dopo due settimane di scarico dagli allenamenti, ma comunque non si fanno trovare impreparati anche se non al cento per cento della forma.

La prima partita vede i Falcons opposti al San Marino, gli eterni rivali delle ultime tre stagioni. Sul monte due fra i migliori lanciatori d’Italia: Sartini da una parte, Ercolani dall’altra. I Falcons partono subito forte, e con i singoli di Ioli e Spezi, che inframezzati da una base e un errore difensivo, fruttano due punti in apertura. Altri due arrivano al terzo, con Tognolo che porta a casa Sartini in base per ball, spinto a sua volta a casa dalla battuta di Spiotta. Sartini sul monte colleziona 5 strike out e con l’aiuto della difesa chiude senza troppi problemi le sue tre riprese. Al cambio pitcher i Falcons approfittano per pestare casa base altre due volte con la hit di Martignoni e il gran triplo di Sartini, prima che l’attacco si chiuda a basi cariche. Sul punteggio di 6-0 per i Falcons sale sul monte Belletti, che con un’ottima prestazione condita da ben 5 K chiude la partita con 3 soli punti subiti, mentre i compagni mettono in cassaforte il risultato (10 a 3 il finale) con altre 4 segnature all’ultimo attacco grazie alle hit di Ioli, Sartini e Spiotta.

Con la seconda partita del concentramento che si chiude 6 a 2 in favore del San Marino sul Ravenna, i Falcons affrontano con serenità l’ultima partita della giornata, ma non prima di essere passati dal campo di Rivabella per vedere le ultime battute della sfida promozione fra i compagni della Seniores e la SS Lazio, con questi ultimi che conquistano la serie B con un amaro 3 a 1 nella serie (3-5, 14-3, 3-5, 7-1).

Fra Falcons e Ravenna la sfida è avvincente e bella da vedere. I Falcons partono forte con 7 valide e 5 punti nella prima metà partita, poi frenano sui giovani rilievi avversari; il Ravenna invece prende le misure nelle prime due riprese di ogni lanciatore Falcons e lo colpisce alla terza, con due punti al 3° su Ravegnani e i tre del pareggio al 6° su Ioli. I Falcons battono di più (8 valide contro 5 subite), sbagliano meno (0 errori contro 3 degli avversari), e sono più precisi sul monte (4 basi concesse contro 6 ricevute), ma troppo spesso faticano a trovare la conclusione lasciando 9 corridori in base, mentre gli alligatori sono bravissimi a sfruttare al massimo le poche occasioni che gli si presentano. Si arriva all’ultimo attacco Falcons su un emozionante 5 a 5, ma quando con due out le squadre assaporano già gli extrainning, è la più classica delle giocate che decide la partita: Martignoni e Ioli sono rispettivamente sui cuscini di terza e seconda base, si presenta nel box Sartini, fino a quel momenti a 3 su 3, la panchina ravennate opta per la base intenzionale e giocarsi il comunque ottimo Tognolo, ma al primo lancio a basi cariche la palla sfugge al catcher e Martignoni può segnare il punto della vittoria.

L’ennesimo ottimo risultato per la squadra di Simona Conti, che il 16 ottobre in finale affronterà due squadre già incontrate ai play off: Oltretorrente Parma e Athletics Bologna. Ora per i falchetti altre due settimane di meritato “scarico”, e poi la conclusione di questa lunga stagione, che li ha visti in campo quasi tutti i giorni, con una media di 68 partite giocate e più di 100 giornate di allenamento.

Simona Conti
Torre Pedrea Falcons

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454