martedì 22 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 23 set 2016 17:34
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I consiglieri comunali di Obiettivo Civico Luigi Camporesi e Andrea Bellucci comunicano di avere inviato un esposto alla Corte dei Conti ed alla Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) con la richiesta di “tempestivi provvedimenti per assicurare la dovuta trasparenza nell’operazione di aggregazione fra le fiere di Rimini e di Vicenza”.
“L’esposto – spiegano – deriva dal fatto che il Consiglio Comunale di Rimini è escluso dalle delibere relative, in quanto il Comune non è più socio di Rimini Fiera S.pa., come conseguenza dei conferimenti della partecipazione in Rimini Holding e successivamente in Rimini Congressi”.

“L’allungamento della catena di controllo, pur nel rispetto delle norme societarie, esclude da ogni decisione il Consiglio comunale di Rimini che rappresenta la comunità cittadina da un’operazione di rilevante interesse economico per il territorio”. Di fatto, secondo i due consiglieri, “il Sindaco esclude dal processo decisionale il Consiglio Comunale del Comune che, non solo ha investito notevoli risorse, ma che tuttora garantisce presso Unicredit esposizioni bancarie per alcune decine di milioni di euro”.

L’esposto riporta poi i presunti conflitti di interesse che, secondo i consiglieri, sarebbero presenti nell’operazione di integrazione che le fiere di Rimini e Vicenza hanno avviato; temi già espressi da Camporesi in Consiglio Comunale.

Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna