mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti 1.506 visite
gio 22 set 2016 15:18 ~ ultimo agg. 23 set 11:29
Print Friendly, PDF & Email
2 min 1.506
Print Friendly, PDF & Email

Gli uomini delle Volanti della Questura di Rimini nel pomeriggio di ieri hanno arrestato un uomo di 28 anni, di origine marocchina, responsabile del tafferuglio nel centro storico di Rimini. Gli agenti sono intervenuti in piazza Tre Martiri da dove è giunta una segnalazione per una lite in corso tra alcuni uomini. Gli operatori hanno notato il 28enne mentre ancora impugnava nella mano destra un bastone metallico e nella mano sinistra una pinza metallica, di quelle utilizzate dai calzolai per effettuare buchi sulle cinture, intento a minacciare e con l’intenzione di colpire alcuni cittadini bengalesi.

I poliziotti, a quel punto, sono intervenuti per evitare che la situazione potesse degenerare e hanno bloccato in sicurezza l’uomo, rimasto ferito nella lite. Per lui è stato richiesto l’intervento dei sanitari del 118.

Riportata la situazione alla calma, i poliziotti hanno raccolto le testimonianze e le dichiarazioni dei presenti. E’ emerso che pochi minuti prima del loro arrivo, il marocchino insieme ad un connazionale aveva rubato un borsello ad un venditore ambulante, anch’egli straniero, di origine bengalese. Era stato visto aggirarsi con il complice, in modo sospetto tra i banchi durante le fasi della chiusura del mercato.

Approfittando di un attimo di distrazione del venditore bengalese che era impegnato a riassettare il bancone ha raccolto da terra una borsa da uomo, cui era legata una sportina in plastica contenente una felpa. Quella manovra però non è sfuggita all’attenzione di altri venditori ambulanti  che hanno avvisato il venditore derubato indicandogli l’autore del furto, che nel frattempo si era spostato verso la chiesa dei Paolotti. L’uomo ha raggiunto il ladro, recuperando il borsello.

Pochi minuti dopo, il marocchino è ritornato sui suoi passi dirigendosi stizzito verso le persone che avevano assistito alla scena e che lo avevano precedentemente smascherato. Al loro indirizzo ha iniziato a proferire urla e parole offensive prima in lingua araba e poi in lingua italiana. Gli altri hanno cercato di allontanarlo per non avere problemi con lui, ma lui si è allontanato di pochi metri in direzione Stazione, ha afferrato da una bancarella un bastone in metallo e una pinza e ha iniziato a colpire chiunque gli si parasse davanti. Una persona ha riportato piccole ferite alle mani.

I poliziotti, dopo aver condotto tutti presso gli Uffici della Questura per gli accertamenti, hanno arrestato il marocchino che dovrà rispondere di furto aggravato e lesioni personali aggravate. Sono in corso le indagini per verificare ulteriori responsabilità.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna