Storica doppietta Falcons, Campioni d’Italia Ragazzi e Allievi (gallery)

in foto: Le due squadre Campioni d'Italia

Fantastici i Falcons, che sabato 17 settembre nel giro di poco meno di un’ora ed a meno di 15 chilometri di distanza raccolgono una storica doppietta tricolore: Campioni d’Italia categoria Ragazzi under 12 e Allievi under 14.

I primi a poter brindare sono i Ragazzi under 12 di Simona Conti, Paolo Ioli e Mauro Artusi, che sul campo Spisni di Bologna superano prima quella che sulla carta era la squadra da battere, lo Staranzano Ducks, domato con una strettissimo 2 a 0, punteggio che non riflette però pienamente l’andamento della gara, e successivamente l’Academy Nettuno, che dopo la precedente sconfitta patita per 4 a 0 dai friulani, cede facilmente le armi ai Falcons con un ampio 13 a 0 maturato in sole tre riprese e mezzo di gioco con la formula della matematica sconfitta.

Giusto il tempo per i ragazzi di stappare le bottiglie e ricevere le medaglie d’oro e nel pieno dei festeggiamenti arriva la notizia attesa: anche gli Allievi di Davide Sartini, Andrea Bernabè e Mirko Muccini sono campioni d’Italia! Sul campo Leoni di Bologna, ad una manciata di chilometri, in mattinata hanno superato in rimonta il Cervignano del Friuli 5 a 4 e nel pomeriggio, sempre in rimonta dopo uno svantaggio per 4 a 0 a fine terzo, l’Academy Nettuno per 6 a 4.

Dimostrazione di grande carattere dunque per le due squadre Falcons!
I Ragazzi avevano iniziato il campionato ad aprile, consapevoli di avere cucito sul petto un tricolore da difendere. Un gruppo costituito da cinque Campioni d’Italia 2015 e da ben 7 “novellini”, un gruppo consapevole che la strada per evolversi in “squadra” era lunga e impegnativa. Un gruppo volenteroso e desideroso di lavorare, che ad oggi ha giocato 46 partite, raccogliendo 38 importanti vittorie, ma anche 8 altrettanto fondamentali sconfitte, che gli hanno insegnato a rialzarsi e a ricominciare con più impegno e determinazione di prima, che gli hanno insegnato ad entrare sempre in campo con decisione ma anche umiltà, con fiducia nei propri mezzi, ma anche consapevolezza delle proprie debolezze.

I Falchetti sono sono arrivati all’appuntamento play off certi di avere un’ottima difesa, due lanciatori talentuosi, e tutto il resto della squadra in grado di salire sul monte e tirare strikes, ma anche consapevoli di dover migliorare nel box di battuta. E quel miglioramento è arrivato proprio nel momento più importante. Nelle due partite di finale i Falcons hanno battuto 18 valide su 39 turni, con una stratosferica media di .462 e soli 8 strikeout subiti, mentre i pitcher riminesi hanno subito solo 3 valide in 9 riprese giocate permettendosi il lusso di 17 eliminazioni al piatto.

Lo staff tecnico ha avuto il merito di creare situazioni ludiche e giocose in tutti gli allenamenti, stimolando i ragazzi ad allenarsi e migliorarsi continuamente, i ragazzi hanno avuto il merito di crederci, i più esperti di aiutare i piccoli a migliorarsi e di trascinarli, i più giovani e inesperti di avere quella “fame” agonistica che li ha portati e incredibili miglioramenti nell’arco di breve tempo.

Gli Allievi invece hanno iniziato la stagione consapevoli di essere un’ottima squadra, formata quasi completamente da giocatori che avevano già vinto almeno uno scudetto nella categoria Ragazzi, e certi quindi di poter far bene e dire la loro in questo 2016.

Hanno giocato un’ottima regular season, fatta di sole vittorie, poi durante la stagione estiva dei tornei un po’ di calo di rendimento che avrebbe dato sconforto a tutti, ma non a loro, che si sono stretti tutti insieme e che hanno prontamente reagito rispondendo presente all’intensificarsi degli allenamenti affrontati con un impegno degno di professionisti. Sono arrivati ai playoff con la certezza di avere uno fra i monti di lancio più completi e più forti d’Italia, supportato da una discreta difesa, anche se con qualche punto debole, ed un line-up con tutti i giocatori in grado di colpire valido.

Sabato le certezze dei lanciatori si sono piano piano sgretolate di fronte all’emozione dell’evento, ma hanno trovato dietro una difesa ed un lineup pronti a supportarli ed accompagnarli inning per inning. In entrambe gli incontri si sono trovati sotto di una manciata di punti e metà partita, ma con una grande prova di carattere, lottando con le unghie e con i denti e col cuore, hanno reagito e rimontato tutte e due le volte, perchè nel baseball non è finita finché non è finita.

LA CRONACA DELLE PARTITE

FALCONS vs Staranzano Ducks 2-0 Cat. Ragazzi
Elia Sartini sul monte è autore di un’altra prova delle sue, e con 9 strikeout ed una sola valida liquida i primi tre inning. L’attacco Falcons invece oggi è carico e con valida del leadoff Ravegnani, perfetto bunt di Martignoni, valida di Ioli che sposta il compagno in terza e altra hit di Tognolo che lo porta a casa, entra il punto dell’1-0 prima che l’inning si chiuda con due rimasti in base e la legnata di Spezi che si ferma nel guanto dell’esterno destro dopo una corsa di quasi venti metri. Al secondo i falchetti si fanno nuovamente sotto con Belletti salvo su errore, spinto in terza dal sacrificio di Greco che con un pasticcio difensivo raggiunge la seconda, ma i primi due giocatori del lineup non trovano la conclusione ed i compagni rimangono in base. Al terzo Ioli apre con un triplo (2 su 3 per lui) e viene portato a casa dalla volata di sacrificio di Tognolo, che chiuderà questa partita a 2 su 2 con 2 rbi. Al cambio pitcher lo Staranzano prova a ribaltare il risultato sul rilievo Ioli, ma un’ottima giocata difensiva del terza base Belletti ed uno strike out al quinto in battuta salvano l’inning; nel frattempo i Falcons lasciano altri due corridori in base (saranno 10 a fine partita!). Al quinto nessun problema per Ioli, mentre i falchetti cercano invano l’allungo con le valide di Sartini e Tognolo e la base a Belletti, ma due strikeout lasciano le basi cariche. Si va all’ultima difesa con due punti di vantaggio e lo Staranzano che riparte del primo del lineup. Il leadoff batte con potenza sull’interbase Tognolo che assiste in prima. Primo out. Il secondo in battuta colpisce nuovamente bene sull’interbase riminese, che si fa trovare pronto. Secondo out. Il terzo del lineup batte una potente legnata a sinistra che Spezi è pronto a cogliere al volo. Terzo out. I falchetti si raccolgono in un abbraccio e partono i festeggiamenti, ma è solo il primo mattoncino…

Staranzano Ducks vs Nettuno Academy 4-0 Cat. Ragazzi
La seconda sfida è molto equilibrata. L’Academy schiera i due top pitcher sul monte, ma lo Staranzano è consapevole di dover vincere e con un buon margine se vuole rimanere in gara per il tricolore, e parte aggressivo segnando un punto in avvio ed allungando al terzo e nuovamente al cambio pitcher. I nettunesi non riescono invece a concretizzare nonostante qualche buona valida ma anche dei bei contatti che si spengono nei guanti dell’ottima difesa avversaria.

Nettuno Academy vs FALCONS 0-13 Cat. Ragazzi
Con la precedente partita che si è conclusa a “+4” per lo Staranzano i Falcons non hanno scelta, devono vincere il terzo incontro se vogliono tenersi il “triangolino” cucito sul petto. Ed i falchetti hanno le idee ben chiare su quello che vogliono…
La partenza è di quelle col botto. Valida di Ravegnani, Martignoni a modo suo trasforma in valida un perfetto bunt, base a Ioli, singolo di Sartini che porta a casa il primo punto, e gran doppio di Belletti che permette ad altri due compagni di pestare casa base prima che Magnani con una valida interna faccia entrare il punto del 4-0. Al cambio campo il partente per i Falcons è Ravegnani, che con un K, una base e due rimbalzanti agli interni chiude la prima difesa. Secondo attacco ed è nuovamente show Falcons: Greco viene colpito, Ravegnani arriva salvo in terza su un pasticcio difensivo e porta a casa il compagno, Ioli batte valido ed arriva il sesto punto, dopodiché Sartini colpisce una legnata a destra che atterra nel greto del fiume antistante il campo siglando l’8-0. I falchetti si presentano in difesa un po troppo rilassanti e con due errori rischiano di compromettere il risultato, ma tre strikeout di Ravegnani fanno ritrovare la serenità ai compagni. Terzo attacco e altri 4 punti per i Falcons. Tognolo apre con la sua terza valida della giornata, poi il pitcher avversario perde l’area dello strike e lascia il monte al rilievo, che dopo il singolo di Ioli (2 su 2 per lui in questa seconda partita) si trova ad affrontare Sartini con le basi cariche. Elia colpisce nuovamente lunghissimo, questa volta a sinistra. La palla atterra ben oltre la recinzione, grande slam e 12-0 per i Falcons. È quasi fatta. Ravegnani si presenta sul monte per completare la sua opera, ma al secondo giro di lineup i nettunesi hanno preso le misure sul pitcher. Il leadoff apre con un profondo contatto fra l’esterno destro e l’esterno centro, che dopo una disperata corsa si spegne del guanto della neoentrata Spiotta. Il battitore successivo batte una valida interna rovinando al falchetto la nohit e vola in seconda su lancio pazzo. Riccardo si rifà con uno strikeout, mentre con due eliminati il quarto battitore colpisce lunghissimo a destra: è ancora Alice chiamata in causa, che corre all’indietro per diversi metri poi salta a caccia della palla. Quando riatterra controlla il guanto. C’è. Terzo out. Tutti abbracciano Alice per la fantastica presa e Riccardo per l’ottima partita lanciata. Al quarto attacco i falchetti sono a caccia del punto che gli darebbe la matematica vittoria. Gran linea di Tognolo che si spegne nel guanto del seconda base. Base a Spezi. Doppio di Belletti (2 su 2 per lui). Singolo di Magnani (2 su 2 anche per il giovanissimo Falcons classe 2006) ed entra il punto della vittoria. Ragazzi Falcons nuovamente tricolori. Per il terzo anno consecutivo. Già ripetersi era stato difficile, ma il triplette è vera gloria.

FALCONS vs Cervignano 5-4 Cat. Allievi
I Falcons giocano la prima partita con quella che sulla carta è la squadra da battere, il Cervignano. Per la squadra di Davide Sartini è una partenza shock: un errore in apertura e un paio di ingenuità difensive fanno perdere la lucidità al partente Giovannini che concede poi due basi e subisce 3 punti prima di riuscire a chiudere. Fortunatamente l’attacco reagisce e dopo il colpito di Giulianelli con i doppi di Canuti e Poggioli intervallati dalla base a Giovannini entrano due punti che accorciano quello che sembrava un divario incolmabile in una finale. Al secondo i friulani allungano ancora con una base e due valide e Sartini, compreso che sul monte non è una buona giornata per il fin qui ottimo Giovannini, procede all’avvicendamento con Canuti che ristabilisce gli equilibri. Al terzo la reazione decisiva dei Falcons, che con i singoli di Muccini e Canuti, il doppio di Giovannini e la volata di Crociati, riescono a passare in vantaggio 5 a 4. Ora non resta che difendere. La prova di Canuti sul monte è ottima (4rl 4 strikeout 4 basi e una valida) e la sua palla veloce mette in difficoltà gli avversari che offrono alla difesa facili eliminazioni nelle riprese successive. Brividi all’ultima difesa, con i Falcons a tre eliminazioni dalla vittoria. Canuti concede la base all’ottavo in battuta e lo sposta in seconda con un balk. Il nono prova a spostare il corridore in terza con un bunt, ma alza un pop, che il catcher Muccini con un prodigioso tuffo in avanti coglie al volo. Base per ball al leadoff e due potenziali punti sono in base, ma il terza base Mezzini coglie la seconda preziosa eliminazione al volo in foulball, mentre l’ultima eliminazione spetta all’interbase Giovannini che assiste Poggioli in prima scatenando la gioia Falcons. Il primo passo è compiuto.

Cervignano vs Nettuno Academy 7-4 Cat. Allievi
Nella seconda partita della giornata il Cervignano fa subito capire che non vuole far finire così la sua finale scudetto, e va presto in vantaggio su un Nettuno Academy che comunque intende dire la sua in questa giornata. La sfida si chiude con un equilibrato 7 a 4 che per differenza punti obbliga i Falcons a vincere anche con i laziali se vogliono conquistare il tricolore.

Nettuno Academy vs FALCONS 4-6
Anche questa volta i Falcons si trovano in svantaggio al giro di boa della partita, 0 a 4 a fine terzo. Il partente Giulianelli, dopo un ottimo avvio, è costretto a subire un punto al secondo su kappa palla mancata e due rimbalzanti interne, mentre al terzo cede il monte a Muccini dopo aver incassato altri tre punti con una valida seguita da un errore ed una base per ball. L’attacco dopo la difficoltà iniziale ci prova al terzo, ma le valide di Mezzini e Giulianelli non producono punti, mentre al quarto dopo la base a Giovannini ed il colpito di Poggioli arriva un gran triplo di Lo Conte che accorcia 4 a 2, portato poi a casa dalla volata di Mezzini per il 4-3. Al quinto, con due out, arriva il sorpasso: Canuti è salvo su errore, Giovannini colpisce un lungo doppio e dopo la base a Poggioli l’errore sulla volata di Crociati e il singolo ancora di Lo Conte (2 su 3 per lui in questa finale) portano a casa tre punti per il 6 a 4. Muccini, ben aiutato dalla difesa, chiude agevolmente quarto e quinto, e velocemente si arriva all’ultima difesa. L’inning si apre con un errore del seconda base su una palla al volo. Subito dopo l’esterno sinistro Crociati, dopo una disperata corsa indietro ed un tuffo concluso con una capovolta, coglie al volo una difficilissima palla. Primo out. Si alza un altissimo pop sul seconda base che è pronto a rifarsi per il precedente errore. Secondo out. Muccini fa poi battere una debole rimbalzante sul terza base, ma la palla che vale lo scudetto scotta e ci scappa un errore. Il battitore successivo colpisce ancora nello stesso punto, ma questa volta Mezzini non sbaglia e con un perfetto tiro assiste Poggioli in prima base per la terza eliminazione che vale oro. Campioni d’Italia! La prima volta per i Falcons con una squadra over 12.

Simona Conti
Torre Pedrea Falcons

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454