lunedì 21 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 29 set 2016 19:16
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

180 giorni di sospensione dallo stipendio e la restituzione di 5.230 euro di rimborsi irregolari ottenuti per pranzi e cene. Questo, spiega una nota, l’esito dell’accordo di conciliazione che è stato sottoscritto dalla presidente di Apt Servizi, Liviana Zanetti, e dai legali di Fabio Grassi, per molti anni a capo dell’ufficio stampa dell’azienda. L’oggetto è il caso emerso lo scorso agosto, quando un quotidiano bolognese aveva rivelato l’esistenza “di almeno un caso di dubbia legittimità nel comportamento di Grassi per quanto riguarda i rimborsi per pranzi e cene chiesti e ottenuti dall’azienda”.
Dall’accordo, sono esclusi eventuali ulteriori danni risarcibili a favore di Apt Servizi che dovessero emergere in sede d’indagine.

Grassi, che ha presentato le sue dimissioni i primi di agosto, nelle settimane scorse si era difeso parlando di un attacco politico nei suoi confronti.

Altre notizie
di Redazione
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna