Motomondiale. Il sindaco Giannini: ora l’indotto ricade anche sulle strutture di Misano

Misano SportMotoriAttualitàMisano

12 settembre 2016, 16:30

in foto: Il podio della MotoGP

Oltre 158mila complessivi e più di 100mila solo nella domenica di gara. Il Gran Premio di Misano festeggia, proprio nell’anno del rinnovo fino al 2020, l’edizione dei record. Soddisfatto, e non potrebbe essere diversamente, il sindaco di Misano Stefano Giannini.

Ricordo che all’inizio, quando la Motogp nel 2007 è tornata a Misano, i nostri gli albergatori, pur riconoscendo l’importanza dell’evento per la Riviera dal punto di vista della comunicazione, lamentavano che il Gran Premio aveva un indotto di presenze alberghiere non molto rilevante. Questo in parte era vero perchè le presenze maggiori e qualitativamente migliori (i team, i piloti, gli sponsor), sceglievano i quattro stelle di Riccione, Rimini e Cattolica, mentre a Misano i pernottamenti si limitavano alla giornata di sabato.
Per questo abbiamo puntato a creare intorno all’evento, un clima che facesse del Gran Premio a Misano un unicum nel panorama internazionale di queste manifestazioni.
Le iniziative: Dedikato, Arena 58, la spurtleda; Misanosupernight, Misano World Weekend; gli slogan: the riders’ land, #impossibilenonesserci, sono stati carte vincenti per raccontare agli appassionati un’esperienza che solo a Misano si può vivere. Anzi ha portato ad avvicinare alla MotoGP, famiglie e turisti comuni che solo a Misano partecipano ad eventi che in altri posti nel mondo invece sono riservati agli appassionati puri.
Del resto anche la continuità della Superbike e del raduno mondiale Ducati hanno fatto sì che oggi Misano sia considerata nel mondo una capitale del turismo E ciò grazie a tanto volontariato e da quest’anno alla fondazione turistica. Ed i risultati si sono visti: il motomondiale non è stato un episodio domenicale ma per tutta la settimana c’è stato un crescendo di presenze culminate negli eventi spettacolari del Misano World Weekend che nella serate di venerdì e sabato ha portato all’arena 58, nel centro di Misano Mare, circa 20 mila persone. Ma anche le originali iniziative artistiche e culturali legate al mondo dei motori portate avanti negli ultimi anni dal Comune di Rimini hanno contribuito al contesto di passione che si respira solo da queste parti. Senza dimenticare che il prossimo anno Riccione ha già annunciato che punterà sulla promozione invitando 400 giornalisti per una settimana, per far vivere ai media il “clima” che si respira dalle nostre parti. Bene quindi avere rinnovato il contratto con DORNA fino al 2020, anche perchè a Valentino Rossi che ieri ha dimostrato di avere la voglia e la forza di correre ancora per 2 anni si aggiunge una Ducati che vuole tornare sul tetto del mondo, senza contare che i nostri piloti della Moto 3 e della Moto 2 stanno crescendo per diventare i prossimi campioni. Insomma una scommessa vinta che consente alla Riviera di lavorare a tutto gas anche nella prima metà di settembre”.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454