mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Carabinieri all'Hotel Corona (Adriapress)
di Redazione   
lettura: 1 minuto 3.054 visite
lun 12 set 2016 13:44 ~ ultimo agg. 13 set 09:21
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 3.054
Print Friendly, PDF & Email

Due alberghi di Rivazzurra di Rimini sono stati sequestrati e sgomberati oggi dai carabinieri del Comando provinciale perché intestati ad un soggetto sotto sorveglianza speciale, misura prevista dal nuovo codice antimafia. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Rimini dopo una lunga indagine dei carabinieri. Si tratta delle gestioni dell’hotel Corona di viale Trapani e dell’hotel Austria di viale Catania, in capo a due ditte individuali ma riconducibili ad un 36enne campano residente a Rimini e ritenuto vicino alla malavita. Nelle indagini è stato ricostruito lo stato patrimoniale dell’uomo e gli investigatori hanno scoperto che nonostante le basse dichiarazioni dei redditi godeva di grande disponibilità economica.

 

La proprietà dei muri dei due alberghi è totalmente estranea invece alla vicenda: i provvedimenti del tribunale riguardano sono le gestioni.
I militari, grazie all’aiuto della presidente degli albergatori riminesi, Patrizia Rinaldis, hanno trovato una nuova sistemazione ai 63 ospiti dell’hotel Corona e dell’unico presente all’hotel Austria. Si tratta di un gruppo di anziani arrivati sabato da Lecce e trasferiti in un hotel di Miramare e di un gruppo di Lettoni dei quali si è presa carico l’agenzia turistica, visti anche i prezzi bassi praticati nel pacchetto vacanza.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna