Grand Prix Italia. Giorgia Priarone e Felix Duchampt medaglia d’argento a Cesenatico

Giorgia Priarone

in foto: Foto di gruppo (foto MUgolini)

Sabato 10 settembre Cesenatico è stata teatro della II Tappa, su distanza Sprint ( 750 m nuoto, 20 km ciclismo e 5 km corsa) del Grand Prix Italia, il Circuito di Triathlon ideato dalla Federazione Italiana Triathlon che vede al via i migliori specialisti italiani e stranieri della triplice disciplina.

Il Triathlon Duathlon Rimini presentava sia in campo femminile che in campo maschile due team decisamente competitivi, con aspettative di vittoria sia a titolo individuale che nella classifica per squadre.

I primi a partire alle ore 13.00 sono stati gli uomini : una gara tiratissima fin dall’inizio che ha visto andare in fuga un gruppo di 15 atleti, con lo junior Giulio Soldati a difendere i colori riminesi assieme a tutti i migliori del lotto partenti.

La frazione ciclistica non fa selezione con il gruppo di testa che entra in T2 con un vantaggio di 25” sui primi inseguitori e di 40” sul terzo gruppo. I 5 km finali vivono sulla prepotente rimonta del francese del TDSGRimini Felix Duchampt che, senza remore, si mette alla caccia, nonostante gli oltre 40’’ di gap, della testa della gara. I tre giri del percorso podistico sono una cavalcata esaltante per il transalpino che recupera posizione in posizione, trascinando con sé anche il ceco Premysl Svarc, alla seconda stagione con i colori riminesi, fino ad arrivare a giocarsi la medaglia d’argento proprio negli ultimi 200 m di gara. Una volata irresistibile gli permette di conquistare il secondo posto dietro l’olimpionico Alessandro Fabian e davanti al veneto Gregory Barnaby (poi squalificato). Svarc è quinto, Giulio Soldati 14° (primo juniores ), Alberto Chiodo 16°, Alberto Casillas 33° e Devis Borghini 66°.

Alle 14.30 è stata quindi la volta delle ragazze, in testa dopo la prima tappa di Roma alla classifica a squadre e per nulla intenzionate ad abbandonare lo scettro; la prima ad uscire dall’acqua è proprio Zita Bragmayer, ungherese, ormai da tre anni al TDSGRimini seguita a pochi metri da tutte le migliori.

Sara Moretti esce a in 12a posizione a 25” dalla testa, con a 10” le compagne Cecilia D’Aniello, Luisa Iogna Prat, Elisabetta Scarpellini, Federica Parodi e la capitana Giorgia Priarone. La gara ha una prima svolta nei primi km del ciclismo quando la Priarone, assieme all’olimpionica slovena Mateja Simic ed alla trentina Ilaria Zane, entrambe DDS, riesce a rientrare sul gruppo di testa portando con sé la Parodi e la Moretti; la frazione procede senza sussulti fino al 17° km con la Priarone che buca e le avversarie che tentano di approfittarne viste le ottime doti podistiche della piemontese. Giorgia rientra in T2 con 18” di gap dal gruppo di testa guidato da Mateja Simic e Charlotte Bonin.

Negli ultimi 5km di corsa la slovena detta il ritmo, ma viene agganciata all’ultimo km da una caparbia Giorgia Priarone; le due arrivano spalla a spalla fino agli ultimi 300 m quando la slovena anticipa la volata lasciando a qualche metro la portacolori del TDSGRimini.

Top ten per Federica Parodi , sesta, autrice di un’ottima ultima frazione; quindicesimo e sedicesimo posto rispettivamente per Sara Moretti e Luisa Iogna Prat. 19° posto per Cecilia D’Aniello e 48° per la giovanissima Elisabetta Scarpellini, al primo anno di attività.

Nella giornata di domenica, sempre a Cesenatico, è andato in scena il Triathlon Olimpico con ancora due argenti assoluti per i colori riminesi: Zita Bragmayer, dopo la squalifica nel Grand Prix per aver oltrepassato la linea di mezzeria nella frazione ciclistica, ha colto un brillante secondo posto dietro Gaia Peron (TTRA), così come lo spagnolo Alberto Casillas, secondo dietro Jacopo Butturini (Triathlon Cremona Stradivari).

A Bressanone erano invece in gara i giovanissimi del TDSGRimini nella Finale del Circuito Interregionale Nord Est; ottimi i risultati dei piccoli riminesi con la vittoria di tappa e nella classifica finale di Myral Greco tra le Ragazze, le top ten dei fratelli Achille ed Alice Alessandri, rispettivamente quinto e settima nelle rispettive categorie, del piccolo Thomas Greco tra i minicuccioli e di Luca Vignali, settimo tra gli YB .
Settima piazza nella classifica a squadre per il TDSGRimini.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454