giovedì 17 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 13 set 2016 18:14 ~ ultimo agg. 18:17
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alla classe dirigente della Lega il consiglio del PD di Rimini è di “dedicare maggiore attenzione alla formulazione di soluzioni  praticabili e alternative al problema dell’emergenza legata al superamento del  campo nomadi di Via Islanda”. L’oggetto è l’invito rivolto dalla Lega al PD di richiedere le dimissioni del capogruppo Enrico Piccari autore di un’infelice battuta nell’ultima seduta del Consiglio Comunale (vedi notizia)

Il controinvito è ad “abdicare al  facile ruolo di arbitri ed esperti della moviolona consiliare alla ricerca di cartellini rossi ed espulsioni da proporre al partito democratico, che senza esitazioni rispedisce il tutto al mittente, in quei banchi dove con impudicizia si sono definite le aree come  popolate indistintamente da zingari, tutti uguali, tutti ladri, autentiche metastasi”.

Il PD auspica “un’opposizione critica e costruttiva, capace di osare e andare oltre alla riproposizione dei soliti clichè, per cui il problema si risolve spostandolo come recita un must senza tempo “ Tutti fuori, prima gli italiani”, rammentando che stiamo parlando di una maggioranza di famiglie riminesi anche da più generazioni, che non avranno nulla in regalo  ma accetteranno di mettersi in gioco in un progetto di inclusione sociale senza retorica buonista e assistenzialismo fine a se stesso”.

Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Le proposte di Bimbiarimini

Le proposte di Bimbiarimini

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna