Indietro
menu
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia Rimini

Spaccio e degrado a Bellariva: tre arresti e sei denunce dei Carabinieri

In foto: i controlli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 12 lug 2016 14:19 ~ ultimo agg. 13 lug 10:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dalle 20 di ieri fino alle 6 di questa mattina i Carabinieri di Rimini, hanno effettuato un servizio di controllo coordinato per arginare la situazione lamentata dai residenti di Bellariva. Alla Stazione dei Carabinieri di Miramare sono arrivate numerose segnalazioni di degrado da parte dei cittadini e albergatori della zona, che già nei giorni scorsi avevano portato all’arresto di due marocchini per spaccio di stupefacenti.

Nel servizio straordinario di controllo sono stati impiegati più di 20 militari delle Stazioni dipendenti, carabinieri aggregati per il periodo estivo e uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile. Sono state arrestate tre persone in flagranza di reato e denunciate altre sei.

In particolare, i militari hanno arrestato un siriano di 26 anni, sorpreso a spacciare, due grammi di hashish a un turista italiano. L’uomo, fermato in piazzale Gondar e successivamente perquisito, è stato trovato in possesso di ulteriori 10 grammi di cocaina e 12 grammi di hashish suddivisi in dosi nonché di 930 euro in banconote di piccolo taglio, provento dell’attività illecita. Denaro e droga sono stati sequestrati.

Nel corso delle attività, tutte concentrate a Bellariva, i carabinieri hanno arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale un marocchino di 30 anni pregiudicato, che allo scopo di sottrarsi all’identificazione, non esitava a scagliarsi contro i Carabinieri con calci e pugni: è stato comunque bloccato senza conseguenze. Arrestato anche un tunisino 32 ennecon precedenti, sorpreso dai militari durante un controllo e già destinatario del divieto di dimora nel comune di Rimini a seguito del suo arresto per spaccio, è stato arrestato poiché destinatario di un decreto di aggravamento della misura cautelare, a seguito delle reiterate violazioni della misura.

Sei i denunciati: un riminese classe 1962, pregiudicato, denunciato per porto abusivo di armi, poiché trovato in possesso di un coltello a serramanico di 16 centimetri; un brasiliano residente a Lecce classe 1978, pregiudicato, denunciato per tentato furto poiché sorpreso mentre tentava di rubare una bicicletta assicurata ad un palo con il lucchetto; quattro conducenti di veicoli per guida in stato di ebrezza, poiché sorpresi con un tasso alcolemico superiore a 0.80 gr/lt.

I servizi per garantire sicurezza nel quartiere proseguiranno.

Notizie correlate
di Redazione