Indietro
menu
Attualità Rimini

Riorganizzazione e criticità. Il Comune apre confronto con Poste Italiane

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 26 lug 2016 13:29 ~ ultimo agg. 13:30
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L‘assessore alle Politiche del lavoro del Comune di Rimini Mattia Morolli, ha incontrato due delegati di Poste Italiane a seguito delle segnalazioni di problematiche e disservizi avanzate da cittadini e organizzazioni sindacali. Il nuovo modello di recapito di Poste italiane sperimentato in Emilia-Romagna ed in Sicilia prevede differenti modalità di consegna dei prodotti anche con la ridefinizione delle zone territoriali.

Il Comune di Rimini – riferisce unanota – ha portato all’attenzione di Poste Italiane il tema dei tempi di consegna auspicando che il piano industriale dell’azienda, anche alla luce dei recenti accordi sindacali, debba continuare a garantire a tutti i cittadini la possibilità di fruire pienamente di un servizio di pubblica utilità, indipendentemente da fattori come il reddito o la collocazione geografica.

Dai rappresentanti di Poste Italiane sono state date garanzie in tal senso, assicurando sia la soluzione delle criticità che tuttora riguardano il recapito in alcune zone, sia la conferma del numero degli uffici postali sul territorio. A tutela degli interessi della comunità riminese, l’ Amministrazione comunale di Rimini intende mantenere un confronto costante con Poste Italiane al fine di costruire un contraddittorio periodico che permetta di lavorare al meglio per gli interessi collettivi. Nelle prossime settimane sono previsti ulteriori confronti per verificare l’andamento della situazione.

Notizie correlate
di Redazione