Indietro
mercoledì 2 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Rimini Calcio. Per iscriversi alla LegaPro mancano 200-300mila euro, da trovare entro il 15 luglio

In foto: I giocatori biancorossi festeggiano la salvezza (foto Poggi)
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 12 lug 2016 16:33 ~ ultimo agg. 13 lug 23:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 3.556
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi (martedì 12 luglio) la Co.Vi.Soc comunicherà (come da facile pronostico) la bocciatura dell’iscrizione del Rimini al campionato di LegaPro 2016-2017. La società biancorossa avrà poi tempo fino al 15 luglio per “sanare” la propria posizione (quindi mettere sul piatto fideiussione e soldi) e presentare ricorso.

Fabrizio De Meis nelle ultime settimane ha continuato a lavorare in silenzio per racimolare la cifra necessaria. Chiuso, dopo la mancata consegna della fidesiussione e degli assegni circolari richiesti per l’iscrizione, il rapporto con l’imprenditore marchigiano Vincenzo Longo (che nei giorni successivi al 30 giugno si sarebbe “avvicinato” alla Luukap), il presidente della Rimini Calcio ha cercato di riunire le forze di chi aveva mostrato interesse a salvare il Rimini. Per la cronaca, tutti imprenditori non del nostro territorio. A quanto necessario mancherebbe ora una cifra compresa tra i 200 e i 300mila euro. Un importo non impossibile da trovare se non mancassero solo tre giorni alla dead line. Tenendo conto, poi, che non si può pensare di sbrigare tutte le pratiche nell’ultimo giorno.

Se qualche imprenditore riminese fosse interessato ad aiutare il Rimini questo sarebbe il momento giusto per farlo. Altrimenti i tifosi e la città dovranno rassegnarsi a ripartire dalle categorie minori.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione