Indietro
sabato 5 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Rimini Baseball e T&A San Marino pronti a sfidarsi per la semifinale play off

In foto: Jairo Ramos (Duck Photo Press)
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
mer 27 lug 2016 19:04 ~ ultimo agg. 28 lug 14:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

LA NOTA DEL RIMINI BASEBALL

È tempo di semifinale play off per i Pirati dopo aver terminato al secondo posto in classifica in coabitazione dei prossimi avversari della T&A San Marino. Sarà un derby molto equilibrato e carico di tensione che si disputerà al meglio delle 7 partite.

Si inizia Giovedì 28 (gara1) e Venerdì 29 (gara2) allo Stadio dei Pirati per i primi due match in programma, poi Lunedì 1, Martedì 2 e Mercoledì 3 Agosto la semifinale si trasferirà sul diamante sammarinese di Serravalle (gara5 eventuale). Se sarà necessario si ritornerà nell’impianto di Via Monaco Sabato 6 e Domenica 7 (eventuali gara6 e gara7). Tutte le partite di semifinale inizieranno alle ore 20.30 salvo modifiche.

La formazione sammarinese del manager Mazzotti reduce dall’ultimo weekend di regular season contro il Parma ha tutti gli effettivi a disposizione tranne l’ex Chiarini che non ha ancora smaltito il problema al polso ed il ricevitore titolare Albanese (entrambi in forte dubbio). Nelle prime due sfide lo staff tecnico titano schiererà come partenti Camacho (7v 2p Pgl 0.58) in gara1 e probabilmente uno fra Florian (3v 5p Pgl 4.70) ed Oberto (1v 1p Pgl 1.55) in gara2. Nel lineup sammarinese spicca il miglior battitore della regular season Poma (.369), senza dimenticare i vari Vasquez (.297 più 27 Rbi), Colmenares (.326), Imperiali (.279) e Mazzuca (.271 12 doppi battuti).

In casa neroarancio il manager Munoz avrà a disposizione l’intero roster compreso l’ultimo arrivato Celli (probabile pinch hitter) reduce dall’esperienza in Singolo A nella franchigia dei Dodgers. Lo staff tecnico riminese dovrebbe utilizzare Hernandez come partente in gara1, mentre nella seconda partita lo starter sarà Richetti. La formazione difensiva sarà quella vista nell’ultimo weekend contro Bologna anche se le opzioni non mancano vista la duttilità dei giocatori riminesi.

Abbiamo ascoltato le parole del grande ex, Jairo Ramos, alla vigilia di questo importante e sentito derby.

Come giudica la regular season dei Pirati? In queste partite di playoff i dettagli fanno la differenza, cosa ha detto ai suoi compagni di squadra in merito?
“Abbiamo giocato bene questa prima parte di stagione, eccetto due o tre weekend che non abbiamo fatto bene. Nell’ultimo weekend contro Bologna dopo il brutto trittico contro Parma ci siamo ripresi peccato per aver perso due partite al tie break. Ho parlato ai miei giovani compagni di squadra dopo il risultato negativo contro il Parma dicendo loro che la testa è l’aspetto più importante. In questo gioco dobbiamo essere concentrati al massimo l’aspetto mentale vale secondo me il 70% in queste gare così cariche di tensione e importanza. Stiamo lavorando in questi giorni per cercare di correggere gli errori fatti anche nel box di battuta dove abbiamo lasciato troppi uomini in base”.

E’ inutile dirlo sarà un derby sentito da ambedue le parti, che serie si aspetta? È sorpreso dal grande rendimento da partente di Camacho? Il lineup sammarinese è di grande potenza e qualità, come limitarlo?
“Sarà una bella serie senza dubbi. Non sono per nulla sorpreso del rendimento di Camacho da partente, è un grande lanciatore anche da noi in Venezuela. Ha un buon braccio e qualità importanti, ma i nostri pitcher non sono da meno. Noi dobbiamo cercare di eseguire al meglio le giocate offensive che ci chiede il nostro allenatore muovendo il più possibile i corridori. Sappiamo che loro giocheranno molto col bunt fin dall’inizio. Dobbiamo stare attenti ai loro battitori di potenza”.

Domanda personale, che sensazione prova alla sua età di 45 anni essere ancora un giocatore importante per la sua squadra in questo campionato?
“È una bella sensazione non c’è dubbio. Sapevo dentro di me di poter dare ancora il mio importante contributo alla causa. Voglio arrivare in finale e giocarmi lo Scudetto. Se non avessi avuto questa convinzione interiore avrei sicuramente smesso di giocare”.

Visto che conosce bene il baseball italiano come vede la crescita dei giovani giocatori italiani?
“Il baseball italiano per me sta continuando a crescere ci sono tanti talenti, spero che questi ragazzi emergano, perché c’è bisogno per il futuro di avere giocatori validi per mantenere questo ottimo livello di gioco”.

In chiusura le chiedo un pronostico secco, quale sarà la finale Scudetto 2016?
“Sulla Finale Scudetto dico che per me sarà Bologna-Rimini!”

Inoltre, la Società neroarancio comunica che i prezzi dei biglietti, saranno di 10 euro l’intero e 5 euro il ridotto (over 65 e ragazzi dai 13 ai 16 anni). I ragazzi fino ai 12 anni entrano gratis.

Simone Drudi
Ufficio Stampa Rimini Baseball

LA NOTA DEL SAN MARINO BASEBALL

Il derby? Un moto dell’anima, un sentimento sfuggente, una passione vibrante e viva. Storia e attualità, un universo intorno e anche un mondo dentro questa Rimini-T&A San Marino, classicissima di Italian Baseball League che nel 2016 vive il suo ennesimo capitolo. Il profumo di diamante è nell’aria ma da giovedì sera, allo stadio dei Pirati, la retorica lascerà spazio al campo, ai numeri, ai punti, alle vittorie e alle sconfitte.

E allora sentiamo dal manager Mauro Mazzotti che aria si respira a poche ore dall’evento…
«Di derby in questi anni se ne sono giocati parecchi e in questo momento, più che la sfida in sé, si sente l’importanza della semifinale scudetto. Con Rimini giochiamo spesso, ognuna conosce pregi e difetti dell’altra. Ora attendiamo l’inizio della prima partita».

È una serie che ha una favorita o si parte col 50% delle possibilità?
«Il campionato ha detto che le due squadre hanno concluso la regular season con lo stesso numero di vittorie e che hanno avuto cifre e statistiche comparabili. Sulla carta dovrebbe essere una serie lunga ed equilibrata, ma il fatto che in teoria potrebbero giocarsi sette partite in dieci giorni certamente influirà in qualche modo».

Cosa conterà di più?
«L’inerzia e la pressione possono far pendere la bilancia da una parte o dall’altra, ecco perché saranno decisivi anche i singoli episodi. Possono galvanizzare il gruppo e dare quella spinta in più, fondamentale in una serie con partite in programma quasi tutti i giorni».

Qual è la situazione degli infortunati in casa T&A?
«Ermini ci sarà e giocherà, per Albanese verificheremo fino all’ultimo la possibilità di un suo utilizzo e Chiarini invece è out».

Pensa che ci sarà pubblico in questa serie di semifinale?
«Mi piacerebbe molto che ci fosse una bella cornice intorno a noi, staremo a vedere».

IL PROGRAMMA
GARA1, giovedì 27 luglio ore 20.30 – RIMINI vs T&A SAN MARINO
GARA2, venerdì 28 luglio ore 20.30 – RIMINI vs T&A SAN MARINO
GARA3, lunedì 1° agosto ore 20.30 – T&A SAN MARINO vs RIMINI
GARA4, martedì 2 agosto ore 20.30 – T&A SAN MARINO vs RIMINI
EV. GARA5, mercoledì 3 agosto ore 20.30 – T&A SAN MARINO vs RIMINI
EV. GARA6, sabato 6 agosto ore 20.30 – RIMINI vs T&A SAN MARINO
EV. GARA7, domenica 7 agosto ore 20.30 – RIMINI vs T&A SAN MARINO

 
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini