Indietro
martedì 1 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Nicolò Strada, il primo Europeo è da urlo! 12° individuale e bronzo con la staffetta mista dell'Italia

In foto: Il podio
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 6 lug 2016 11:53 ~ ultimo agg. 12:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La prima gara con la maglia della Nazionale non si scorda mai. A maggior ragione se alla prima competizione internazionale arriva un 12° posto individuale (primo tra gli italiani) e una medaglia di bronzo insieme ai compagni della staffetta mista. Nicolò Strada torna tra gli applausi da Tiszaujvaros (Ungheria), dove si è svolta la Triathlon Youth European Championships, ovvero il Campionato Europeo di categoria.

Il giovane atleta della sezione Triathlon della Polisportiva Riccione trova subito l’acuto giusto sabato per qualificarsi alla finale, tagliando il traguardo come terzo nella prima delle tre semifinali dove era stato inserito. Ottima la prova di semifinale per Strada, che è sceso dalla bici nel primo gruppetto composto di quattro ragazzi con un discreto vantaggio sul secondo gruppo. Qualificato già tra i primi nove, Nicolò ha terminato la gara amministrando il vantaggio e chiudendo al terzo posto con il miglior piazzamento tra gli italiani.

Lunedì i trenta migliori Youth europei sono partiti per la finalissima. Ma per Nicolò Strada non è stata una partenza facile, anzi: tutti allineati sul pontone del lago per la prima prova a nuoto, alla partenza gli avversari lo hanno buttato sotto e trattenuto così Strada, a causa di questo imprevisto, non è riuscito a fare una bella frazione a nuoto che lo vedeva alla vigilia autore dei migliori tempi, perdendo le forze e il fiato senza riuscire a ripartire ed è uscito dall’acqua 20°.

Ma l’atleta riccionese non si è perso d’animo e nella frazione in bici è stato bravissimo (il suo risulterà a fine gara il terzo miglior tempo) correndo il primo giro nel terzo gruppo e con una bella rimonta è rientrato nel gruppetto degli altri italiani che si erano assestati nel secondo gruppo degli inseguitori. Alla fine del terzo giro di circuito sui cinque da fare il gruppo di tutti gli italiani si era ricompattato al gruppo di testa formato ormai da una ventina di atleti. Strada ha poi mantenuto la posizione nella frazione in bici, finendo al 12° posto, chiudendo con il miglior tempo della squadra italiana.

Tra le ragazze, importante argento di Beatrice Mallozzi (Minerva Roma) nella gara individuale, quinta Carlotta Missaglia (PPR Team).

Strada si è qualificato così alla staffetta mista dell’ultimo giorno di Europei Youth alla quale accedevano i due migliori maschi e le due migliori femmine per nazione. Per l’Italia: Beatrice Mallozzi, Nicolò Strada, Carlotta Missaglia e Nicolò Ragazzo (PPR Team). I quattro alfieri azzurri, autori di una gara di testa, chiudono con la medaglia di bronzo al collo dietro al Team Russia e ai padroni di casa dell’Ungheria, in una gara che ha visto al via 108 atleti di ben 28 squadre.

Un punto di partenza importante per Nicolò Strada, che fa davvero ben sperare per il futuro, e per tutta la sezione Triathlon Polisportiva Riccione, che in questi risultati trova la conferma dell’ottimo lavoro fin qui svolto e uno stimolo ancora maggiore a proseguire.