Rimini Calcio vs Luukap. Dissequestrate le quote con sentenza definitiva

in foto: Lo striscione della Est su Luukap Ltd

A due giorni dalla scadenza del 30 giugno, termine ultimo per l’iscrizione al prossimo campionato di LegaPro, arriva una buona notizia per la Rimini Calcio. Finalmente si conclude in maniera definitiva la querelle in Tribunale tra la proprietà della società biancorossa, il Gruppo Cocoricò facente campo al presidente del Rimini Fabrizio De Meis, e la società italo-inglese Luukap, vicenda che aveva portato lo scorso dicembre al sequestro conservativo del 30% delle quote sociali (il Tribunale in data 18 maggio aveva poi disposto il dissequestro delle quote). Questa mattina il Tribunale di Bologna ha pubblicato il provvedimento che rende definitivo il dissequestro delle quote. A questo punto non ci sono più ostacoli, dal punto di vista legale, per l’eventuale ingresso in società di terzi.

Lo comunica la Rimini Calcio in una nota appena giunta in redazione:

L’A.C. Rimini 1912 comunica con soddisfazione – si legge nella nota – che in data odierna è stato pubblicato dal Tribunale di Bologna il provvedimento che non solo accoglie in via definitiva l’istanza di dissequestro ordinando la cancellazione di ogni iscrizione e trascrizione inerente ma nelle motivazioni fa piena luce sull’intera vicenda protratta per quasi un anno dalla Luukap “in contrasto – si legge nel dispositivo – con il canone di buona fede”.

Seguirà comunicato del presidente della Rimini Calcio, Fabrizio De Meis.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454