Coveme San Lazzaro-Battistelli San Giovanni in M. 3-2

Coveme San Lazzaro-Battistelli San Giovanni

in foto: La Battistelli durante il saluto iniziale

Al termine di una battaglia di più di due ore, la Battistelli San Giovanni in Marignano viene sconfitta per 3-2 dalla Coveme San Lazzaro, formazione al settimo posto della classifica generale.

Gli attuali 15 punti di distanza tra le due squadre non devono trarre in inganno. Le bolognesi – che l’anno scorso hanno disputato i playoff per la promozione in A2 – sono infatti reduci da un campionato decisamente al disotto delle loro potenzialità considerando la qualità tecnica del roster a disposizione di un allenatore esperto come Claudio Casadio. Se a tutto questo si aggiunge che la Coveme ha preparato e disputato la gara come si trattasse di una finale scudetto, è facile comprendere come le ragazze di coach Solforati abbiano poco da rimproverarsi per questa sconfitta.

La caparbietà con la quale la Battistelli ha recuperato lo svantaggio di 2 set a 1 e di 17-13 nel quarto parziale, confermano quanto la squadra marignanese sia ancora viva e decisa a non lasciare nulla di intentato nella lotta alla promozione. Due possono essere gli unici motivi di rammarico per le romagnole: la netta sconfitta nel primo set causata da un approccio al match troppo titubante e l’incapacità di capitalizzare un allettante vantaggio di 7-1 nel tie-break che aveva fatto sognare ai numerosi tifosi marignanesi presenti in tribuna una conclusione positiva della regular season già nel turno di campionato appena andato in archivio.

Infatti, se la Battistelli soffriva a Bologna, la Zambelli Orvieto – unica rivale nella lotta alla vittoria della regular season – non se la passava certamente meglio a Castelfranco di Sotto (PI). Le rupestri, vinto il primo set al termine di una rimonta incredibile, venivano letteralmente dominate dalle toscane nei successivi due parziali (25-9/25- 17) ed erano costrette a rimontare uno svantaggio di 11-8 nel quarto set riuscendo però a concludere positivamente il proprio impegno, anche se solo al tiebreak.

La vittoria consente alle rupestri di portarsi a -2 dalla capolista Battistelli. L’ultimo turno di campionato riserva alle due contendenti avversari di caratura ben diversa: il fanalino di coda Abros Pagliare alla Zambelli Orvieto (i tre punti in questo caso sono già garantiti) e la Top Quality San Giustino della divina Mirka Francia (desiderosa di concludere nel migliore dei modi un campionato bersagliato dalla sfortuna) alla Battistelli.

Un punto serve alle marignanesi per vincere la regular season ed una vittoria con qualsiasi punteggio (quindi anche 3-2) per terminare davanti alla Sigel Marsala nella classifica avulsa che determinerà il vantaggio del fattore campo nella eventuale prima finale promozione.

LA CRONACA
Coach Solforati schiera l’abituale sestetto base con Battistoni palleggiatrice in diagonale con Tallevi, Montani e Spadoni al centro, Saguatti e Ferretti schiacciatrici, e Lunghi libero. Claudio Casadio, confermando di non voler regalare niente a nessuno, manda in campo le sue titolari: Forni palleggiatrice, Miola opposto, Pinali e Bussoli schiacciatrici, Spada e Focaccia centrali, e Galetti libero.

L’inizio del primo set è equilibrato (9-9). Alcune difese del libero Galetti consentono alle bolognesi di perfezionare il primo break (13-9). Ma sono il muro (molto falloso in questa fase del match) e l’atteggiamento titubante delle marignanesi a regalare alle bolognesi numerosi punti “facili” ed a consentire alla Coveme di dilatare il vantaggio (16-11) e di chiudere senza alcun patema il primo parziale con il punteggio finale di 25-16.

Nel secondo set si vede finalmente la vera Battistelli che indossa l’elmetto e partecipa alla battaglia. L’andamento del primo set si ripropone a parti invertite nel secondo parziale: inizio equilibrato (9-9), break delle marignanesi (13-9), e vantaggio ben difeso dalle ragazze di coach Solforati, sospinte dai punti in attacco della coppia Saguatti e Tallevi, fino al 25-19 finale.

Nel terzo set la partenza migliore è della Battistelli (7-3) che però non riesce a capitalizzare il vantaggio iniziale e consente il riaggancio ed il sorpasso delle bolognesi. Sul 18-22 Saguatti e Montani scatenano la rimonta delle marignanesi (22-22) e consentono a Battistoni di servire due palloni a Saguatti per il controsorpasso. Ma alcune difese veramente incredibili (compresi due interventi di piede) consentono alle bolognesi di limitare la forte schiacciatrice modenese e di vincere il set per 25-22.

Nel quarto set altra partenza bruciante della Battistelli (5-1). Purtroppo, il rendimento altalenante di queste ultime settimane impedisce alle marignanesi di difendere il vantaggio. Sul 13-17 per le bolognesi, la partita sembra destinata ad un doloroso epilogo quando un errore grave di Pinali (il punto del 18-13 era ormai cosa fatta) ed alcuni attacchi out consentono un insperato aggancio (17-17). Nel combattutissimo finale, alcuni miracoli in attacco di Saguatti ed il martellamento implacabile di Montani (ottimamente servita da Battistoni) consegnano il quinto set alle ragazze del direttore sportivo Manconi.

L’andamento del tie-break conferma la bellezza di questo sport. La partenza devastante della Battistelli – favorita da un prolungato turno di battuta di Montani autrice di ben 4 ace – viene incredibilmente equilibrata almeno in parte dal successivo turno in battuta di Focaccia (per lei un ace sulla linea di fondo e subito dopo un ace con pallone velenosissimo che cala improvvisamente davanti alla linea dei ricettori marignanesi).
Si cambia campo sul punteggio di 8-5. Ma è una devastante Bussoli (autrice di 21 punti) a chiudere immediatamente il gap ed a consegnare addirittura il vantaggio alle bolognesi già sul 10-9. Nel finale punto a punto, è una murata rocambolesca delle bolognesi su Saguatti (la palla rimbalza sul nastro e cade nel campo marignanese) a consegnare alla Coveme il 15-13 finale.

I TABELLINI
Battistelli San Giovanni in Marignano
– Allenatore Matteo Solforati: Battistoni 5, Tallevi 12, Montani 20, Spadoni 7, Saguatti 17, Ferretti 10, Lunghi lib., Ginesi 0, Boccioletti 0, Capponi 0, Gugnali n.e., Giulianelli n.e.

Coveme San Lazzaro – Allenatore Claudio Casadio: Migliori 0, Forni 3, Galetti lib., Lombardi 6, Focaccia 11, Pinali 16, Spada 11, Casini 11, Ventura n.e., Ciccimarra n.e., Bussoli 21, Miola 5.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454