martedì 22 gennaio 2019
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 1 minuto 1.275 visite
mar 1 mar 2016 16:40 ~ ultimo agg. 2 mar 11:50
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.275
Print Friendly, PDF & Email

Nessuno li ha rivendicati. Per la vendita, anche con trattativa privata, erano inidonei. E così per una lunga serie di articoli conservati all‘ufficio Oggetti Rinvenuti del Comune di Rimini, relativi agli anni 2012-14, è arrivato il triste momento della distruzione, autorizzata a termini di regolamento con apposita determina.

La distruzione avverrà al centro Hera di via Nataloni. Chiavi, cellulari (in molti casi danneggiati) e portafogli gli articoli più presenti nella lista, ma ci sono anche una chitarra rotta, un libretto per le giustificazioni scolastiche e un mortaio in legno.

E intanto il Comune, essendo scaduti i termini, introita 1.024 euro rivenuti nel 2013 e mai rivendicati. A questi si aggiungono 37 euro che spettavano ai rinvenitori ma neanche questi mai rivendicati.

Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna